Blog classe 4^A Scuola Primaria Giosuè Carducci

All posts tagged Blog classe 4^A Scuola Primaria Giosuè Carducci

La maestra brontolona

 

Ecco la maestra che nessuno vorrebbe mai incontrare:
brutta,cicciona,vecchia,acida di sentimenti,non da nemmeno una caramella e non fa festeggiare mai i compleanni.

Pessima maestra per i miei gusti,pessimo anche il suo cognome:Maestra Strabelli.

All’ interrogazione di geografia la maestra mi ha chiamato e mentre mi interrogava diceva sempre:

No! Anche se tutto era perfetto,allora sono tornata a sedere consolata dicendo: ma era giusto!!

Quando a ricreazione chiedevo di andare in bagno, lei non rispondeva mai,ma faceva un cenno con la testa come per dire sì, ma non riuscivo davvero a capire la sua intenzione.Il bagno era la sicurezza   perché così fuggivo dalla classe.

Un giorno mentre andavo in bagno, vidi la maestra Strabelli mi disse:- Lucia perché sei uscita .dalla classe? io risposi:- Maestra mi avevi detto che potevo andare in bagno.A lei non piacque questa risposta , e allora mi prese per la mano e mi disse

Che mi avrebbe scritto una nota.

In fila , eravamo tutti zitti e la maestra senza che noi avessimo fatto qualcosa si mise a urlare.

“STATE ZITTI SENNO NON SI FA RICREAZIONE “.

wpid-20140428_161546.jpg

Io non mi impaurii , tanto non facevamo quasi mai la ricreazione!

Sofi.D Ridona sheida Marilena

Continua
AdminLa maestra brontolona

Un venerdì molto speciale

Venerdì 31 Gennaio è venuta Elisa Sarfatti una signora di origini ebraiche,che ci ha raccontato la sua triste storia e quella del razzismo.

Lei abitava a Firenze , nel qartiere delle Cure, e frequentava la scuola Collodi.wpid-wp-1398692479036.jpg

Arrivata in 5, non potè più proseguire gli studi a causa delle leggi razziali.

Dovette emigrare a Londra dove il padre trovò un modesto impiego come avvocato.

Nel 194142 , iniziarono i bombardamenti su Londra con le bombe volanti V1eV2 da parte dei Tedeschi . Quando i bombardamenti si intensificarono ;la famiglia di Elisa fu costretta a trasferirsi in campagna, lontano da Londra.

Un giorno mentre era sul terrazzo a fare i compiti vide una bomba volante che distrusse la casa accanto. Ma il peggio per Elisa doveva ancora arrivare; una domenica le dissero che il suo babbo era caduto sui binari della metro ; in verità si era suicidato. Contemporaneamente il futuro marito era stato preso dall’ esercito inglese come agente, era una famiglia molto attiva,infatti il cognato era entrato in un partito Comunista ed era andato a far parte di un gruppo di partigiani, sulle Alpi, che catturato dai nazisti e fu ucciso.

Finita la guerra Elisa tornò a Firenze.

Continua
AdminUn venerdì molto speciale

Laboratorio con Walter

 Il 7 Febbraio 2014 è venuto un archeologo di nome Walter. Per prima cosa si è presentato e ci ha fatto copiare   una mappa storica – geografica sull’ Egitto.

Poi passando per i banchi e ci ha dato uno scarabeo e un husciapti e ce li ha fatti dipingere con la tempera d’oro. Walter ci ha spiegato che per gli Egizi l’oro era la pelle degli dei . Infine Walter ha mummificato un nostro amico per farci spiegare meglio le fasi della mummificazione .Alla fine del processo gli ha messo la maschera di Tutankamon fatta di cartapesta.

Poi ad uno ci ha truccati come gli Egizi !

Gabriele

Marco

Anna

Andrea

Continua
AdminLaboratorio con Walter

La recita scolastica

Il 19 Dicembre noi della 4 a abbiamo fatto una recita, intitolata “ Tutti i grandi sono stati bambini, ma pochi di essi se ne ricordano”. Era divisa in tre parti, la prima era quella del Piccolo Principe che come diceva la canzone a viaggiato per altri mondi. I personaggi erano : il Piccolo Principe, i Re, gli Ubriaconi, i Vanitosi, i Viaggiatori, i Robin Hood e le famiglie.

Le scene principali

Le scene principali

Ognuno dei personaggi aveva delle battute e le scenette erano davvero simpatiche, abbiamo recitato dei brani del libro di Malala, una bambina pakistana che nel suo paese non poteva andare a scuola. Le femmine indossavano dei fazzoletti in testa e ballavano una vecchia canzone pakistana. Ed infine abbiamo concluso con alcune poesie e brani ispirati alla vita di Nelson Mandela . I maschi suonavano i tamburi mentre le ragazze cantavano (o meglio ‘’stonavano’)

Eleonora M, Matteo, Filippo.

Continua
AdminLa recita scolastica

Scrittori all’opera!!!!

A   noi  della 4°A,piace  molto  scrivere. Per  questo  abbiamo  scritto  e  inventato delle  storie  per  voi: vi  vogliamo raccontare  la storia  che  ci è  piaciuta  di  più!!!!

Il  suo  titolo  è   Doroty  una scuola  tutta  per  me!!!!

”CIAO  a  tutti  mi  chiamo Doroty, sono una bambina  alta e magra, ho gli  occhi verdi  e i capelli neri . Abito in via dei Bocciati numero 0; a scuola vado malissimo  perché  non ho mai voglia di studiare,ma non me ne importa niente io preferisco  guardare la tv che studiare.  Sono all’ ultimo anno dell’ elementari e non mi piace,  preferisco andare in prima media perché non vedo l’ora di fare scherzi ai professori. la scuola media  dove andrò il prossimo anno si chiama proprio come me, DOROTY. I professori me li immagino buffi come pagliacci, i custodi come fatine dei denti e la preside, la strega dell’est. E poi nella mia scuola immaginaria altro che frutta”troppo sana”, a merenda lecca-lecca e cioccolata!!!!!!!!!!!!!Ecco,queste sono  le cose che immaginavo da piccola; ora che sono grande lavoro alla “Doroty school” e faccio l’insegnante , non sono proprio un pagliaccio però mi diverto a fare il mio lavoro”.20140318_101446

 

Olga, Eleonora .L., Consy

Continua
AdminScrittori all’opera!!!!

LIBRO GAME

In terza abbiamo creato un libro: “il libro game”con Stefania, Francesca e Alessandro che sono tre persone specializzate in questo lavoro.Ci hanno aiutato a inventare i personaggi della storia che poi abbiamo disegnato su dei fogli, caratterizzandoli come tanti personaggi delle fiabe.

Dovete sapere che il “libro game”è un po’ speciale perché puoi decidere tu quello che accade ai personaggi. I nostri protagonisti erano i tre porcellini  che avevano  finito di interpretare la storia .

Al ritorno da una  passeggiata  nel bosco, avvistano un meteorite e… puoi scegliere tu se farli andare nella preistoria o se lasciarli ai nostri mondi.

Francesco, un nostro compagno, era il pittore, per cui Stefania gli ha regalato una spilla a forma di pennello: è stato Francesco il nostro illustratore.

Alla fine, Francesca Stefania e Alessandro ci hanno regalato un diploma e un CD di foto.wp-1395130358812

SCRITTO DA: SILVIA FRANCESCA E FRANCESCO

Continua
AdminLIBRO GAME

Migriamo insieme!!!

Martedì 4 Febbraio in teatro,abbiamo assistito allo spettacolo ”Paesi al di là del mare”.

Il nostro ingresso in teatro è stato un vero e proprio imbarco,infatti uno alla volta siamo

passati sopra una specie di passerella di legno prima di poter prendere posto.

Lo spettacolo narrava l’ imbarco di due migranti,che lasciavano il loro paese povero con

I loro ricordi e tanta speranza.

Le due attrici avevano portato con loro una vecchia valigia;da cui hanno tirato fuori degli

strumenti ed  hanno ricreato il mare e il vento.

Infine ci hanno raccontato una storia con questi personaggi:

Gjieli=Gallo

Plaku=uomo

Dhelpra=volpe

Ujku=lupo

Lumi=fiume

Zjarrin=fuoco

Malit=montagna

Magjk=magico

Plaka=donna

Mbreti=re

Barkun=pancia

Vajzen=figlia

Tesarit=tesoro.

Al termine hanno preso del pane che era avanzato dal loro ultimo pasto nel loro paese e lo hanno distribuito a  tutti cantando questa filastrocca:wp-1395130425127

C’E’  UNA CASA IN OGNI COSA

C’è una casa in ogni cosa

Dietro al velo di una sposa

nel richiamo di una voce

dentro il guscio di una noce

nella mamma che ti porta

nel profumo di una torta

c’è una casa dappertutto

nido,fiore, tana,frutto…

ti accompagna sotto i piedi

casa è dove tu ti siedi…

 

Lorenzo,Sofia,Caterina

Continua
AdminMigriamo insieme!!!

Carducci e lo sport

Alla Carducci , c’è la possibilità di imparare insieme, divertendosi, facendo Sport . Uno dei nostri sport preferiti è il Basket la nostra istruttrice si chiama Chiara, il Basket per noi è bello perché Chiara di solito ci divide in cinque squadre e ci fa fare delle belle gare dove noi ci divertiamo molto.Non solo organizza delle partite , ma anche lunghi percorsi per allenarci .Uno degli altri sport è il Tennis che ce lo insegna sempre Chiara . Di solito a tennis l’istruttrice ci fa palleggiare con la racchetta lanciandoci la pallina che deve essere spinta oltre la rete.Infine c’è il calcio che è lo sport che va più. di moda per i maschi , il nostro allenatore si chiama Gregorio . Anche lui  ci fa gareggiare su percorsi e ci fa anche tirare in porta.

I nostri sport

I nostri sport

Alessandro

Bryan

Carlos

Niccolò

Continua
AdminCarducci e lo sport

Web ceramica

Nella nostra scuola esiste un laboratorio di ceramica e tutti noi bambini facciamo tanti lavoretti per i regalini di Natale e per il mercatino di fine anno.

La ceramica è una pasta di color grigio da trasformare secondo la nostra fantasia.

Si può lavorare la ceramica a forma di: vasetto, angiolino, piccole statue, fiori…

A noi piace modellare con le mani e seguire la nostra fantasia.

Ma non è tutto: quando è fresca la pasta non deve essere toccata tanto altrimenti si secca.

Quando è cotta si può dipingere. Noi in terza abbiamo creato con la

Angioletto di ceramica

Angioletto di ceramica

ceramica un angioletto e lo abbiamo dipinto.

Nella nostra scuola abbiamo una stanza apposta per la ceramica, per lavorarla abbiamo bisogno di tavolette di legno e vari attrezzi .

Non ci crederete !!! Ma abbiamo anche un forno per cuocerla.

Marilena Eleonora Sheida

 

W la lavorazione della ceramica

W la lavorazione della ceramica

Continua
AdminWeb ceramica

Scienze e Mate

I nostri esperimenti di scienze:

Sono stati concentrati sull’aria,uno di questi è stato l’esperimento della siringa:abbiamo preso una siringa senza ago e abbiamo spinto lo stantuffo verso il basso mentre era posto su un dito.
Abbiamo scoperto che a un certo punto che l’aria tendeva a riacquistare lo spazio .
L’aria è anche comprimibile,cioè si può “schiacciare”,facendole occupare uno spazio più piccolo.
Quando rilasci lo stantuffo, esso torna nella posizione iniziale ,perchè l’aria tende a riacquistare lo spazio di prima .In questo caso si dice che l’aria è elastica.
GEOMETRIA

 

Quest’anno abbiamo imparato a fare le forme geometriche che sono differenti tra loro: il rombo,il cubo,la piramide,il triangolo,il quadrato,il cilindro…
e abbiamo imparato a fare frazioni,proprie,improprie,apparenti.

Aritmetica

Quest’anno abbiamo imparato a fare le divisioni a due cifre. Le più semplici sono quelle dove puoi applicare la proprietà invariantiva della divisione.
Moltiplicando o dividendo per uno stesso numero dividendo e il divisore il risultato non cambia.Il mese scorso abbiamo imparato a fare le operazioni a due cifre, con le parentesi quadra e tonda.

Continua
AdminScienze e Mate