Blog classe 3^B Scuola Sec.1°gr Granacci

All posts tagged Blog classe 3^B Scuola Sec.1°gr Granacci

DISEGNI DI ARTE

foto-4-300Questi sono alcuni dei nostri disegni di Arte fatti durante le lezioni di Arte e Immagine con la Prof.ssa Cavicchioli Paola. Abbiamo una caricatura, due foto modificate su carta, due copie di Macchiaioli fatti con le cere e un chiaro scuro di due mani.

foto-300

foto-5-300

foto-2-bis-300

foto-2-300

Martina Mura
Biagiotti Giacomo

Continua
AdminDISEGNI DI ARTE

MOSTRA DELL’ARTIGIANATO

                                                                                                                                                                                                                                                                   La 78° edizione della MosFoto mostra dell' artigianatotra dell’Artigianato 2014 si è svolta alla Fortezza da Basso a Firenze.
Questa era un’ occasione per poter conoscere l’artigianato un po’ di tutto il mondo, infatti era una mostra internazionale in cui si potevano ammirare oggetti fatti a mano da artigiani professionisti ma anche dai giovani. La fiera ospitava artigiani provenienti da oltre 55 paesi esteri ma soprattutto da molte regioni italiane. Gli stand erano di vario tipo: abbigliamento, accessori, arredamento, gioielli, argenteria, oggettistica, articoli da regalo e enogastronomia, fino agli antichi sapori della tradizione italiana.
Quest’anno il paese ospite era l’Iran che aveva esposto tappeti persiani, argenti, bronzi e anche abbigliamento femminile.
Per l’Italia la regione invitata è stata il Lazio.
Le novità sono stati gli stand dove si potevano ammirare oggetti fatti con materiale riciclato dove la fantasia si sbizzarriva in maniera completamente nuova tanto da rimanere meravigliati davanti a oggetti che venivano riutilizzati in modo completamente diverso dalla loro tradizionale origine.
Fra l’artigianato fiorentino spiccavano i ricami fatti a mano dalle più antiche ditte cittadine e oggettistica d’argento di grande valore.
Nel settore gastronomico si potevano trovare le più tipiche cucine non solo italiane ma anche internazionali dando così la possibilità di degustare sapori nuovi.
Si poteva assistere anche a spettacoli musicali e a balletti classici.

                                                                                                                                                                                                                                     Silvia Maccarrone

Continua
AdminMOSTRA DELL’ARTIGIANATO

LE 5 TERRE

imagesCA3ZQAR0Le 5 Terre sono cinque piccoli paesi arroccati sulla costa ligure orientale, a pochi chilometri da La Spezia e da Portovenere.  Si possono facilmente raggiungere via treno da La Spezia che in pochi minuti arriva alla destinazione da te desiderata.  Il treno si ferma nel centro del paesino e da li , a piedi, si può visitare tutte le meraviglie che vengono offerte, oppure pranzare e anche andare in spiaggia.  E possibile spostarsi da un paesino all’altro attraverso sentieri di varie difficoltà più vicini o più lontani dal mare, oppure sempre con il treno.  Il paesaggio è molto vario, circondato dalla natura che l’uomo ha reso particolare grazie ai terrazzamenti . Un altro modo per conoscerli è prendere la barca che si ferma in ognuno e volendo proseguire a piedi.
I paesini sono 5 uno molto differente dall’altro però con una caratteristica in comune, le case tutte colorate di molte tinte. I nomi delle 5 Terre, a partire dalla più lontana sono: Monterosso, Vernazza, Manarola, Corniglia e Riomaggiore. Tutti si affaciano sul mare, hanno piccole stradine e sono collegati dalla strada, dalla ferrovia e per via marittima.  Si possono trovare turisti di tutto il mondo perché questo è un paesaggio unico e inconfondibile.

Silvia Maccarrone

Continua
AdminLE 5 TERRE

State attenti a “Talking angela” e “ginger”

image_3Gira la voce che le app per bambini “talking angela” e  “talking ginger” ci siano dietro delle persone pericolose che guardano attraverso una telecamera frontale del proprio cellulare scatti varie foto e prende possesso dei dati personale, localizzazione; pare che molte persone siano state rintracciate da questa app.

Di seguito vi faremo vedere altre foto, dove dovrete zoomare nell’ occhio:

image  image_5

In questa foto potrete vedere che nell’occhio destro si vede un quadrato
luminoso, noi la abbiamo scaricata e abbiamo messo il cellulare davanti al
computer e in seguito abbiamo fatto lo screen e zoomando lo abbiamo
notato.
STATE ATTENTI!

Di Niccolò Guarducci, Mattia Torri, Matteo Clarelli

Continua
AdminState attenti a “Talking angela” e “ginger”

CLASH of CLANS

fotoClash of Clans è un videogioco  sviluppato dalla Supercell il 2 agosto 2012, disponibile per i dispositivi Apple e Android. Il gioco consiste nel sviluppare un villaggio, con lo scopo finale di raggiungere il più alto numero di trofei possibile e il livello più alto possibile con lo scopo di arrivare sulla vetta della classifica mondiale (tutti i giocatori del mondo) o, anche in cima alla classifica italiana (tutti i giocatori in Italia). Sebbene Clash of Clans è un gioco gratis a livello internazionale, nel gioco c’è la possibilità di acquistare alcune cose con soldi veri (risorse e gemme).
Gli edifici che si possono costruire e successivamente migliorare sono suddivisi in:
Risorse e depositi:
Miniera d’oro: ha il compito di raccogliere l’oro dal sottosuolo e di poterne conservare una piccola parte. All’aumentare del livello aumenta il ritmo di raccolta e la capacità di conservazione.
Estrattore di elisir: ha il compito di raccogliere l’elisir dal sottosuolo e di poterne conservare una piccola parte. All’aumentare del livello aumenta il ritmo di raccolta e la capacità di conservazione.
Trivella per elisir nero: ha il compito di raccogliere l’elisir nero dal sottosuolo e di poterne conservare una piccola parte. All’aumentare del livello aumenta il ritmo di raccolta e la capacità di conservazione.
Deposito d’oro: ha il compito di conservare tutto l’oro del vostro villaggio.
Deposito d’elisir: ha il compito di conservare tutto l’elisir del vostro villaggio.
Deposito d’elisir nero: ha il compito di conservare tutto l’elisir nero del vostro villaggio.
Edifici difensivi:
Cannone: possiede molta potenza di fuoco e tanta resistenza agli attacchi, in compenso non può colpire nemici molto lontani.
Torre dell’arciere: reca gli stessi danni del cannone ed ha il vantaggio che colpisce bersagli più lontani e può anche colpire bersagli aerei.
Mortaio: edificio difensivo più efficace contro grossi gruppi di truppe con poca salute come barbari ed arcieri, in quanto infligge danno ad un’intera area e quindi a tutte le truppe che vi sono all’interno
Torre dello stregone: infligge danno ad un’intera area e quindi a tutte le truppe che vi sono all’interno
Difesa aerea: possiede molta potenza di fuoco e un ampio raggio di attacco, ma può colpire solo le truppe aeree.
Tesla occulta: un edificio difensivo con una particolare abilità, è invisibile al nemico che ti attacca e spunta fuori solamente quando le truppe si avvicinano ad essa.
Castello del Clan: permette di conservare un determinato numero di truppe donate dal clan di appartenenza che possono essere utilizzate durante un attacco, o vengono rilasciate quando delle truppe nemiche entrano nel raggio d’azione di questo edificio.
Arco-X: infligge molti danni, possiede molti punti vita ed è possibile impostarlo per colpire bersagli solamente di terra su lunghe distanze o bersagli sia di terra che d’aria in un’area più ristretta
Torre inferno: infligge molti danni, possiede molti punti vita ed aumenta i danni in base al tempo che si focalizza,è possibile impostarlo per colpire solo un nemico alla volta ma con grande potenza o più bersagli ma con molta meno forza
Eroi (Re barbaro e Regina degli arcieri): a differenza delle truppe normali sono immortali, ovvero non vanno riaddestrate utilizzando elisir ogni volta che vengono spiegata in battaglia, ma ogni volta che vengono utilizzate per attaccare o per difendere il villaggio andranno curate.
Trappole: trappola a scatto, bomba, bomba gigante, bomba aerea, sterminatore di mine aeree ( più bonus temporanei)
Edifici esercito:
Caserma: edificio addetto a creare le truppe, usando l’elisir, per attaccare i villaggi nemici.
Caserma nera: medesima funzione della Caserma normale ma ha il compito di creare e truppe “Nere” sfruttando l’elisir nero.
Accampamento militare: edificio addetto a contenere il tuo esercito.
Laboratorio: edificio addetto a migliorare le truppe.
Fabbrica di incantesimi: edificio addetto a creare delle pozioni utilizzabili durante gli attacchi ai villaggi nemici.
Inoltre esistono le capanne dei muratori, che ospita il muratore, e il municipio.
Le truppe, che vengono addestrate nelle Caserme, attendono di combattere negli Accampamenti militari e possono essere potenziate nel Laboratorio. Ogni soldato ha un certo attacco, punti ferita, velocità, bersaglio preferito e occupano anche un certo spazio negli Accampamenti.
Nella Caserma si possono addestrare in ordine:
Barbari, Arcieri, Goblin, Giganti, Spaccamura, Mongolfiere, Stregoni, Guaritori, Draghi, P.E.K.K.A.
Nella Caserma Nera si possono addestrare in ordine:
Sgherri, Domatori di cinghiali, Valchirie, Golem, Streghe
Clash of clans è tra i migliori giochi per noi ragazzi, vi consigliamo assolutamente di provarlo….!
Filippi Mirko e Maurri Francesco

Continua
AdminCLASH of CLANS

Call of Duty Ghosts

indexLa campagna in single player di Call of Duty: Ghosts ha dei personaggi, delle ambientazioni ed una trama completamente diversi da quanto visto nella serie di Call of Duty: Modern Warfare (precedente lavoro di Infinity Ward).
La storia è ambientata negli Stati Uniti d’America, in un futuro molto vicino in cui la superpotenza mondiale è stata messa in ginocchio da un devastante ed avanzato attacco orbitale ad opera della “Federazione”, una coalizione formata dai vari Stati sudamericani. I territori colpiti vengono poi attaccati dall’avanzato esercito militare della Federazione e da esso definitivamente conquistati. I protagonisti sono i “Ghosts”, un’unità speciale di quel che resta dell’apparato militare americano specializzata nell’agire nell’ombra e volta, come il resto delle rimanenti forze armate statunitensi, a sconfiggere la Federazione ed a riconquistare i propri territori. Nella squadra di Ghosts protagonista, Logan Walker, il personaggio principale, sarà affiancato dal fratello David “Hesh” e da Riley, un cane da guerra. I loro obbiettivi saranno quello di scongiurare la minaccia rappresentata dai satelliti militari armati costruiti dalla Federazione basandosi sul modello di “Odin”, il satellite (americano, ma di cui la Federazione prese il controllo) che scagliò il devastante attacco orbitale sui territori statunitensi, e quello di fermare Rorke, ex-Ghost che ora guida le truppe della Federazione di stanza negli Stati Uniti.
La storia, a differenza di quella di Call of Duty: Black Ops II (precedente capitolo della saga, sviluppato da Treyarch e non da Infinity Ward) non ha né bivi narrativi né finali multipli, ed è quindi a sviluppo lineare.

Vichi e Travaglini

Continua
AdminCall of Duty Ghosts

Visita al Polo Scientifico di Sesto Fiorentino

polo scientificoGiovedì 20 febbraio io e la mia classe, insieme ad un’altra classe e le professoresse, siamo andati al Polo Scientifico di Sesto Fiorentino. Appena arrivati ci siamo divisi; una classe è andata in un laboratorio mentre noi siamo andati in un altro. Dentro il laboratorio ci attendevano due ragazze che ci hanno mostrato, grazie ad un proiettore, come funziona il DNA; dopo di che siamo passati alla pratica e abbiamo estratto da un campione di saliva il DNA da esso contenuto. Finito il primo laboratorio abbiamo fatto la pausa pranzo e dopo di che siamo andati nell’altro laboratorio e siccome le due ragazze del secondo laboratorio ce lo hanno detto le ragazze che erano con noi in quest’altro laboratorio. Alla fine della spiegazione ci siamo divisi in due gruppi: un gruppo ha fatto la sintesi del sapone mentre l’altro ha creato uno slide e il silicio. Quando è finito pure questo laboratorio erano le 15.05 e quindi siamo tornati a scuola.

Pietro Stravirchi

Continua
AdminVisita al Polo Scientifico di Sesto Fiorentino

Facebook

facebook-logo-new-300x300Facebook è un servizio di rete sociale lanciato nel febbraio 2004, posseduto e gestito dalla corporation Facebook. Il sito, fondato a Harvard negli Stati Uniti da Mark Zuckerberg e dai suoi compagni di università Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes, era originariamente stato progettato esclusivamente per gli studenti dell’Università di Harvard, ma fu presto aperto anche agli studenti di altre scuole della zona di Boston, della Ivy League e della Stanford University.
Successivamente fu aperto anche agli studenti delle scuole superiori e poi a chiunque dichiarasse più di 13 anni di età
Il nome “Facebook” prende spunto da un elenco con nome e fotografia degli studenti, che alcune università statunitensi distribuiscono all’inizio dell’anno accademico per aiutare gli iscritti a socializzare tra loro.
Facebook oltre che a essere un social network con grandi potenzalità è anche un sito molto pericoloso; perchè mette a disposizione alle persone i tuoi dati.
Talvolta vi sono pubblicati video e foto i quali una volta scaricati non si possono più rimuovere.
Tale avvenimento ha causato molte vittime sopratutto ragazze  le quali  sono state vittime di bullismo.
Gli utenti creano profili che spesso contengono fotografie e liste di interessi personali, scambiano messaggi privati o pubblici. Possono creare e prendere parte a “Gruppi”, in cui si condividono interessi, e a “Pagine” legate a cose o persone che gli piacciono. Secondo TechCrunch, “circa l’85% degli studenti dei college ha un profilo sul sito. Di quelli che sono iscritti il 60% accede al sito quotidianamente. Circa l’85% almeno una volta la settimana, e il 93% almeno una volta al mese”. Secondo Chris Hughes, il portavoce per Facebook, “Le persone passano circa 19 minuti al giorno su Facebook”.
Gli iscritti a Facebook possono scegliere di aggregarsi a una o più reti, organizzate per città, posto di lavoro, scuola e religione.

Di Maccarrone Silvia, Irene Fantechi e Barnini Alessandro

Continua
AdminFacebook

Casentino

Foto panoramica casentinoDa quando sono piccola, durante l’estate vado in sta benissimo l’estate perché nonostante ci sia il sole soffia sempre la Tramontana (per lo meno dove sto io). Ma nessuna estate può competere con l’inverno in Casentino. L’ambiente si trasforma: l’albero che giace su un’aiuola di erba verde e fiori colorati che prima accoglieva il nido di una famiglia di passerotti, l’inverno posa su un tappeto di foglie colorate di rosso e di giallo; le bellissime montagne illuminate dal sole, si trasformano in un rifugio per la nebbia fitta e umida; i rumori soavi provenienti dal paese, emessi dai bambini che giocano in strada, si trasformano nel silenzio più totale. Questo è l’inverno, caratteristico (oserei dire) del Casentino. Ovviamente la maggior parte delle volte nevica e i fiumi e laghi si ghiacciano, ma non quest’anno: quest’anno la neve si è limitata a scendere per due o tre giorni e poi ha cessato. Le temperature non sono mai state tanto alte come negli ultimi anni.
Gli animali che si possono trovare in Casentino (in natura):
-Uccelli: poiana, gufo, civetta, passerotti e raramente anche falchi;
-Canidi: volpe e lupo;
-Suini: cinghiale;
-Mustelidi: donnola, faina, tasso;
-Roditori: scoiattolo, topi di campagna.
Gli animali normalmente allevati in Casentino sono pochi. Infatti si possono riscontrare più frequentemente solo la mucca chianina (la chianina è una razza bovina italiana); con minoranze di allevamenti di ovini (pecore o, raramente, capre) e equini. I capi degli allevamenti sono utilizzati soprattutto per produrre prodotti tipici come il formaggio, il latte, la ricotta (di mucca, capra o pecora).
In quanto all’agricoltura coltivano: patate, raccolgono marroni e castagne. Inoltre c’è un consorzio della Patata Rossa di Cetica famosa in tutta la Toscana.

A cura di Sabrina Burrini e Silvia Tacconi

Continua
AdminCasentino