Libri e letteratura

LIBRO GAME

In terza abbiamo creato un libro: “il libro game”con Stefania, Francesca e Alessandro che sono tre persone specializzate in questo lavoro.Ci hanno aiutato a inventare i personaggi della storia che poi abbiamo disegnato su dei fogli, caratterizzandoli come tanti personaggi delle fiabe.

Dovete sapere che il “libro game”è un po’ speciale perché puoi decidere tu quello che accade ai personaggi. I nostri protagonisti erano i tre porcellini  che avevano  finito di interpretare la storia .

Al ritorno da una  passeggiata  nel bosco, avvistano un meteorite e… puoi scegliere tu se farli andare nella preistoria o se lasciarli ai nostri mondi.

Francesco, un nostro compagno, era il pittore, per cui Stefania gli ha regalato una spilla a forma di pennello: è stato Francesco il nostro illustratore.

Alla fine, Francesca Stefania e Alessandro ci hanno regalato un diploma e un CD di foto.wp-1395130358812

SCRITTO DA: SILVIA FRANCESCA E FRANCESCO

Continua
AdminLIBRO GAME

Leggere

A noi piace infinitamente leggere,abbiamo iniziato a leggere libri più corposi in terza .

I libri ci piacciono tutti, ma in particolare:

i libri di avventura(Robinson Crosoe,il corsaro Nero)
libri di scienza(Lo spazio,tutto sulle api)
libri di storia/prestoria(I Dinosauri,Gli Hittiti)
libri di geografia(L’Atlante,Gira l’Italia)
libri di fantascienza(Mostri dallo spazio,I Cani fantasma)
libri di narrativa(Rompibot,JudY Moody).
Alcuni bambini della nostra classe,pensano che leggere sia noioso e stupido.
Invece noi pensiamo che leggere sia bellissimo, infatti leggendo si sogna ad occhi aperti e

s’imparano
anche tantissime cose che non sappiamo.

ORA VI RACCONTIAMO PERSEO E MEDUSA

Medusa: che mostro!

Medusa: che mostro!

Il re Polidette odiava Perseo.
Così un giorno gli chiese la testa di Medusa, un orrendo mostro dallo sguardo paralizzante
e capelli di serpenti.
Mentre Perseo era alla ricerca di Medusa gli apparve Mercurio,il messaggero degli dei che gli
diede una spada, un elmo che rendeva invisibile, dei calzari alati, uno scudo brillante e gli
disse che Medusa si trovava nella Terra della notte.
Perseo partì verso il luogo che gli era stato indicato.
Per ucciderla dovette guardare la sua immagine riflessa nello scudo e poi tagliarle la testa.
Alla fine riuscì a farlo.
Così si mise in volo verso il palazzo di Polidette.
Arrivato a palazzo, il re non gli crede, ma Perseo gli mostrò la testa di Medusa e
Polidette diventò di pietra.

Continua
AdminLeggere