Tecnica

Titanic: una nave che sembrava inaffondabile

Il Titanic

Il Titanic

Questa nave fu costruita a Belfast in Irlanda del nord e rappresentava, a quel tempo, la massima espressione della tecnologia navale ed era il transatlantico più grande del mondo.

Sono passati 100 anni dal giorno di quel disastro che l’ha resa famosa. Nel viaggio inaugurale da Southampton a New York sembrava tutto tranquillo: il mare piatto, il cielo
meravigliosamente stellato e iniziava a fare freddo.
Ma tutte queste cose che sembravano essere innocenti si sono dimostrate le  responsabili del naufragio.

Infatti, niente di tutto ciò faceva pensare che la nave potesse scontrarsi con quell’iceberg che ne avrebbe causato l’enorme squarcio e il successivo affondamento.
Le vedette sulla nave avrebbero, teoricamente, dovuto avvistare quell’enorme pezzo di ghiaccio davanti alla loro nave ma così non fu e ancora oggi ci si chiede come mai non sia stato possibile evitare la catastrofe.

Per il centenario dell’affondamento, in televisione hanno dato molti documentari che lo riguardavano. Io mi sono interessata perché’ ho finalmente capito il motivo: la rifrazione; cioè l’effetto che si crea con caldo e freddo. Infatti  non si distingueva il cielo dal mare.

A cura di  Martina

read more
Titanic: una nave che sembrava inaffondabile

Curve o rette?

Il nostro primo lavoro manuale: creare curve per l’intreccio di linee rette.

Abbiamo applicato un metodo pratico per la costruzione di linee curve, che in poco tempo ci ha consentito di raggiungere risultati di grande effetto:

1 – abbiamo disegnato un quadrato ABCD.
2 – abbiamo suddiviso il lato AD in piccoli segmenti uguali e gli abbiamo numerati progressivamente a partire da A (1,2,3,4…).
3 – abbiamo suddiviso allo stesso modo il lato consecutivo DC, numerando progressivamente i segmenti a partire da D. E’ importante che la numerazione su ogni lato consecutivo inizi sempre con lo stesso numero.
4 – abbiamo unito tra loro i punti con lo stesso numero (1 con 1, 2 con 2…).
5 – abbiamo ripetuto le due operazioni precedenti lungo i lati AB e BC.

Ci è piaciuto molto questo lavoro manuale.

A cura di Mirko, Luca e Francesco T

read more
Curve o rette?

L’inviluppo

In matematica si definisce inviluppo convesso di un qualsiasi insieme o di tutti gli insiemi convessi che li contengono.

L’inviluppo convesso di un insieme di punti è la forma che assume un elastico allargato in modo da contenere tutti i punti e poi lasciato libero di restringersi.

Un poligono che ha alcuni di quei punti come vertici e li contiene tutti.

La nostra classe ha affrontato questo tema in maniera più tradizionale usando: una tavoletta di legno, chiodi da calzolaio e fili di cotone.

Con tante linee abbiamo creato tanti bellissimi inviluppi che abbiamo fotografato e adesso abbiamo il piacere di presentare:

read more
L’inviluppo

I nostri inviluppi!!

I nostri inviluppi sono fatti con fili di lana o di cotone colorati che formano degli angoli retti “solcati”.

Possono essere fatti con una sola tecnica, l’inviluppo, un insieme di curve tangenti ad altre famiglie di curve, con colori diversi. L’inviluppo consiste nel passare lo spago da un capo all’altro formando un semicerchio che insieme ad altri 3 semicerchi diventerà il nostro elaborato. Possiamo anche fare una croce di semicerchi all’interno dell’inviluppo.

Di seguito vi proponiamo la galleria dei nostri lavori.

A cura di Lorenzo, FrancescoF e Ruben

read more
I nostri inviluppi!!