Ambiente e Natura

La Misericordia di Settignano

disegno dell' interno del pungiglione dell' ape

disegno dell’ interno del pungiglione dell’ ape

Il giorno 27/02/2013 la classe 1A a partecipato a un progetto con la Misericordia di Settignano. Per prima cosa ci hanno salutato e ci hanno
detto i loro nomi; dopo ci hanno spiegato come, quando chiami il 118, la chiamata viene passata direttamente alla centrale, la quale
avverte il 118 che arriva a casa tua, prende il paziente e lo porta all’ ospedale.
Dopo questa spiegazione ci hanno  fatto vedere come ci si deve comportare quando si viene punti da una vespa o un’ ape:
per prima cosa si deve prendere un panno bagnato e si mette sulla puntura provocata dall’ insetto, premendo forte.
Bisogna ricordare che i pungiglioni dell’ ape e della vespa sono diversi: quello dell’ ape a linee spezzate ( /////// ), invece quello della
vespa è liscio .
Poi ci hanno portato in giardino per farci  vedere  la loro ambulanza:
ci hanno fatto vedere come era equipaggiata [ tre lettini di vario genere ( piccolo; per i bambini; medio; per i ragazzi; e grande;per gli
adulti ); due bombole di ossigeno ( una portatile e una no ), vari collari necessari in caso di frattura di un osso del collo ;
– vari pulsanti: uno per la luce più chiara o più scura, ecc.; vari generi di maschere per l’ ossigeno, cerotti, disinfettanti e altre cose.].
Poi ce ne siamo andati e abbiamo ripreso le nostre lezioni. 
                         
                  
                                                                                                                DENISE & LARA.

read more
AdminLa Misericordia di Settignano

I cani delle unità cinofili

qui rappresenta un cane con il suo addestratore che si allenano

Un cane con il suo addestratore che si allenano

 Nel mese di Febbraio sono venuti a  scuola i corpi di polizia  dell’ unità cinofila. Con loro avevano portato un cane che si chiamava Grilly. Ci hanno spiegato come  tipi di cani addestrati, come questo, trovano la droga in vari posti: ad esempio nelle borse negli aereoporti o in luoghi dove si spaccia la droga.
Ci hanno fatto vedere come questi cani possono trovare la droga negli aereoporti: in giardino c’erano sparse delle borse colorate ( tipo quelle da viaggio ).  In queste borse ci doveva essere un tipo di droga che, però, non era droga e non era nociva per le persone e  sopratutto per la cagnolina. La cagnolina ha cercato  in tutte le borse e ha trovato  la borsa contenente la bustina contenente la cellulosa (la droga che però non era nociva) che profumava di menta.  
Ci hanno spiegato come questi cani fin da piccolini li addestravano per cercare la droga… ci hanno spiegato anche, che per farli abituare a non giocare più di tanto li  facevano giocare solo ed esclusivamente con un cencio arrotolato su se stesso. I cani dopodichè venivano addestrati a sentire odori di droga molto forti e poi dopo andavano a diminuire questi odori quindi da odori molto forti fino a fargli annusare odori che neanche noi umani   sentiamo quindi… figuriamoci un po’!  L’addestratrice infine ci ha fatto giocare un po’ col cane , perchè aveva già  trovato quella specie di droga Infatti , quando i cani  sono bravi li ricopensano dando loro delle crocchette , dei biscottini oppure facendoli giocare con una pallina.
A me ed a una mia compagna è piaciuta molto questa esperienze perchè era educativa ma allo stesso tempo molto divertente e poi a noi piacciono molto gli animali e quindi siamo più che contente per aver partecipato a questa esperienza 🙂
                                                                        
                                                               Giulia&Dalia

read more
AdminI cani delle unità cinofili

Il corpo forestale dello stato

corpo-forestale-dello-stato

raduno degli uomini del corpo forestale

Il giorno 06/2/13 gli uomini del corpo forestale dello Stato sono venuti nella classe 1A e ci hanno spiegato in che cosa consiste il loro lavoro. Il corpo forestale si occupa dei controlli di qualità, soprattutto di testare la qualità dei prodotti italiani, come ad esempio la qualità dell’olio extra vergine d’oliva.
Inoltre si occupa della lotta al bracconaggio: il corpo forestale dà la caccia ai bracconieri. Ad esempio i bracconieri uccidono animali come gli elefanti per prenderne le zanne (fatte d’avorio) per lavorarle fino ad ottenere dei manufatti che poi rivendono al mercato nero.
Un altro compito è la depurazione delle acque: spesso il corpo forestale ha a che fare con l’inquinamento dei fiumi.
Anche eliminare l’inquinamento atmosferico prodotto, soprattutto dalle fabbriche, è compito del corpo forestale.
In fine il corpo forestale soccorre anche i dispersi nelle valanghe.

Alessandro & James

read more
AdminIl corpo forestale dello stato