Filastrocca

Il pirata dalla barba corta

 

scrive, scrive, nascosto nella cabina; nascondendo il suo animo dolce dietro una barba corta.

Scrive, scrive poesie sul mare, sulla sabbia, sulle alghe, filastrocche, testi, tutto di tutto; nascondendosi dentro ad una barba corta.

Scrive, scrive non riesce a dirlo, ha troppa paura, pirata fifone per questo si nasconde dietro una barba corta.

Isabella

Continua
AdminIl pirata dalla barba corta

Filastrocche

 

Liscia liscia striscia la biscia

sembra una fascia

una foglia che fruscia

ma traccia non lascia.

 

Erano proprio fortunati i bimbi della preistoria

non dovevano imparare le tabelline a memoria

andavano a dormire senza lavare i dentini

non dovevano fare piano per rispetto dei vicini.

Non abitavano in case di centomila piani

Potevano mangiare l’arrosto con le mani

non esisteva la scuola ne la buona creanza

è così per loro era sempre vacanza.

Giada

 

Continua
AdminFilastrocche

Filastrocca

Ho scelto di scrivere una filastrocca, che i miei genitori mi raccontavano quando ero piccola. L’ho scelta perché è simpatica e divertente che fa così:

“Mano, mano piazza,

passò una lepre pazza,

il primo la vide,

il secondo l’acchiappò,

il terzo la cucinò,

il quarto se la mangiò

e il quinto che era il più piccino

lecca, lecca tegamino!!!!!!!!!”

Mentre mi raccontavano questa filastrocca, la accompagnavano con dei gesti che mi piacevano tanto, tanto.

Amenech

Continua
AdminFilastrocca

Filastrocca 2

Gira, gira tondo

Cavallo Impera tondo,

cavallo d’argento,

che pesa cinquecento,

centocinquanta,

la gallina canta.

Lasciatela cantare,

la voglio maritare.

Le voglio dare il sole,

il sole è troppo forte!

Le voglio dar la morte,

la morte è troppo scura!

Le voglio dar la luna ,

la luna è troppo bella ,

la luna sta lassù,

dai un bacio a chi vuoi tu.

Maria Paola

 

Continua
AdminFilastrocca 2

Gli animali di mio nonno

L’orto del nonno è un piccolo zoo in cui gli animali si rincorrono un po’. 
Ci sono due asinelli un po’ brutti un po’ belli (questo non lo so),
c’è un gatto piccino che è proprio carino
c’è una canina un paffutella che a forza di correre diventa più snella.
Che meraviglia!
Ci sono anche i ricci che fanno un bel po’ di pasticci.
Quando li vado a trovare “Che confusione, non so più cosa fare”!
Chi salta. Chi miagola. Chi abbaia. Chi raglia.
Chi pensa ad uno zoo, certo non sbaglia!

Elena

Continua
AdminGli animali di mio nonno