image1.jpg

Il mio cane

Il mio cane si chiama Pongo. È un barboncino nano, nato il 13 luglio 2014. Lo abbiamo preso il 18 ottobre 2014. Ha il pelo bianco, che richiede molta cura e che deve essere trattato con prodotti specifici.


Un cane, quando torna dalla passeggiata (almeno 3 volte al giorno), ha un odore sgradevole, specialmente quando piove. Il pelo bagnato quindi, appena il cane rientra in casa, deve essere trattato con una salvietta profumata per cani che deve essere spazzolata dalla testa fino alla coda e poi sul resto del corpo.
L’alimentazione è importante per qualsiasi essere vivente ed anche per i cani.
Se avete un cane con il pelo bianco, vi consiglio dei croccantini di pesce: fanno bene e fanno schiarire e illuminare il pelo. Accompagnateli anche con il patè e vedrete che il cane mangerà tutto quello che ha nel suo contenitore.
Altrimenti, se non volete farvi tanti problemi, bastano solo semplici croccantini, tanto al vostro cucciolo va bene tutto!
Mi raccomando non date mai al cane il vostro cibo o almeno non dalla tavola sennò il vostro cane prenderà dei vizi e non mangerà più i suoi croccantini. E’ bene portare il vostro cane (almeno una volta al mese) dal veterinario. Non si sa mai, potrebbe avere qualsiasi cosa!! E ogni tanto alla toilette per pulire meglio il pelo.

Adesso alcuni consigli per la pulizia di occhi ed orecchie nel caso di barboncini, maltesi o bolognesi. Il vostro cane può avere un arrossamento sotto l’occhio; è normale ed esistono molti prodotti che lo fanno andar via del tutto. Altrimenti vi spiego il nostro metodo! Prendete un fazzolettino leggero che non sia troppo grosso come tessuto e bagnatelo con la camomilla. Cercate di pulire la lacrimazione dell’occhio e la crosticina nera che si formerà. Mi raccomando: fate piano, non è un giocattolo! Ripetete questa operazione tutti i giorni.
Per quanto riguarda le orecchie, è molto probabile che si formerà del pelo all’interno dell’orecchio (perchè hanno il pelo lungo). Prendete il cane, mettetelo sopra il tavolo facendovi aiutare da qualcuno che tenga il cane fermo ed in modo che non si ribelli. Prendete un paio di pinzette e lentamente, senza forzare, cominciate a ”strappare” il pelo dalle orecchie. Poi, ovviamente, date al vostro cane un premietto! Ad esempio biscotti per cani!

Ora passiamo alla pulizia dei denti: prendete uno spazzolino vecchio. Se volete potete comprare anche il dentifricio per cani, altrimenti solo con acqua… Aprite il labbro e cominciate a strofinare. Mi raccomando… se usate il dentifricio non mettetene troppo sullo spazzolino perché il dentifricio non si può risciacquare.

E’ vero, lo ammetto, il cane è un impegno grossissimo ma pensate che abbandonando un cane, soffrireste voi e soprattutto loro…. E poi ricordate: il cane non vi abbandonerebbe mai!!

Vi consiglio il film “Hachiko, il tuo miglior amico”: parla di un cane che ama e dico AMA il suo padrone più di ogni altra cosa. Una storia bellissima!

E poi la storia di una cagnolina che è stata abbandonata. La storia è molto commovente. Potete trovarla su youtube: “Lettera di un cane – No all’abbandono”.

Devo dire la verità: tutte le storie di abbandono fanno commuovere perché il mio cagnolino mi tiene tanto allegro… tutti i giorni!!!!

Pensateci: NO ALL’ABBANDONO!!!

A cura di Niccolò P.

AdminIl mio cane
Share this post

Related Posts