A_stranieri_come_noi_I_have_a_dream.jpg

Le mie riflessioni sulle differenze e le ostilità nei confronti di chi è “diverso”

La società di oggi è molto intollerante verso le persone “diverse”.

Diverse non solo per il colore della pelle, ma anche per difficoltà che alcuni possono avere ad esempio gli handicap, diverse idee sulla sessualità; religiose, politiche.La società di oggi è molto razzista.

Gli stranieri che scappano dal loro paese, cercando una vita migliore, la pace, non sono accettati, sono considerati, dal nostro paese, inferiori, privi di capacità.

Il nostro paese non vuole dare gli stessi diritti agli stranieri, pensa che vengano in Italia solo per rubarci il lavoro.

La società non capisce che loro, nel loro paese, vivono la guerra, la povertà e cercano la pace in un paese migliore, ma si ferma a vedere che è “diverso”, quindi automaticamente viene considerato inferiore.

Il razzismo non è però solo questo, la società ha anche, per esempio, molti pregiudizi sulle persone omosessuali, pensa che queste persone, normalissime, abbiano una malattia.

Gli omosessuali sono considerati inferiori: secondo me questa è una pazzia!

Per esempio, un’altra cosa che non capisco, e che secondo me è sbagliata, è considerare inferiori le persone con difficoltà, “problemi” o handicap.

La nostra società pensa che magari una persona in sedia a rotelle non riesca a fare niente, quindi non può avere un lavoro, quando magari ha avuto un incidente e semplicemente non può usare le gambe e viene considerata senza capacità perché è “diversa”.

Secondo me tutto questo, tutti questi pregiudizi, queste paure delle persone diverse vanno cancellate, sono sbagliate. Perché in fondo siamo tutti uguali, non avremo lo stesso colore della pelle o le stesse idee, però è sbagliatissimo considerare le persone “diverse” inferiori solo perché ne abbiamo paura.

 

AdminLe mie riflessioni sulle differenze e le ostilità nei confronti di chi è “diverso”
Share this post

Related Posts