untitled3.png

Mangia sano e vivi meglio

I principi nutritivi: il corpo ha bisogno di energia per compiere le diverse attività e per svolgere le funzioni vitali necessarie alla sopravvivenza. Il nostro organismo trae questa energia dagli alimenti che sono costituiti da sostanze complesse che l’organismo digerisce e trasforma in sostanze semplici. Queste sostanze semplici sono i principi nutritivi cioè proteine, grassi, zuccheri, vitamine, sali minerali e acqua. L’alimentazione è equilibrata quando comprende alimenti che permettono al corpo di assumere tutti i principi nutritivi di cui ha bisogno.

Ci sono 7 gruppi alimentari che sono:

1. carne, pesce e uova  2. latte e derivati  3. cereali e derivati  4. legumi secchi  5. olio e grassi  6. ortaggi e frutta vitamina ‘A’  7. ortaggi e frutta ‘C’.

L’alimentazione consiste nell’assunzione di sostanze indispensabili per il metabolismo e per le funzioni vitali quotidiane come principi nutritivi che comprendono micro molecole e macromolecole. Le micro molecole sono: vitamine, acqua e sali minerali; le macromolecole sono: grassi, carboidrati e proteine.
L’alimentazione può generare disturbi fisico-psicologici come la bulimia e l’anoressia. La bulimia rende incontenibile il consumo degli alimenti con pesanti conseguenze per la salute. L’anoressia, invece, è una condizione che porta al rifiuto del cibo, con conseguenze talmente gravi da poter portare alla morte. Ci sono malattie da eccesso dovute ad assunzione di grassi come l’obesità; per “combatterla” possiamo seguire una dieta ipocalorica, migliorare le abitudini alimentari e iniziare attività motorie. L’obesità può causare problemi come: infarto, diabete, alcuni tipi di tumore e sovraccarico dell’apparato scheletrico. Esistono anche malattie da carenza dovute ad un basso consumo di frutta, verdura, fibre etc.
La dieta mediterranea è un modello nutrizionale ispirato ai modelli alimentari tradizionali di tre paesi europei e uno africano: Italia, Grecia, Spagna e Marocco. Attualmente la dieta mediterranea viene raccomandata perché:
– assicura un rapporto equilibrato di principi nutritivi;

– è basata su cibi naturali, poco elaborati;

-riduce il rischio per le malattie del benessere, cioè di tutte quelle patologie, come il diabete di tipo II, l’obesità ed i problemi di natura cardiovascolare, legate allo stile alimentare squilibrato tipico dei Paesi occidentali.                                                                                                                                                                           Gli alimenti base della dieta mediterranea sono le verdure, la frutta, il pesce, la frutta secca ed il vino (con moderazione), le carni bianche, l’olio di oliva, i cereali (preferibilmente integrali) e varie erbe aromatiche.                                                                                                                                                                          Le scelte alimentari ispirate ai principi della dieta mediterranea consentono di prevenire numerose malattie. In particolare tale dieta svolge un prezioso effetto protettivo sulle malattie cardiovascolari, poiché:

– apporta pochi grassi saturi (il cui eccesso aumenta i livelli di colesterolo LDL e con essi il rischio arteriosclerotico).

– è ricca di fibre alimentari, che riducono l’assorbimento intestinale dei lipidi.

– è ricca di acido oleico, che abbassa il colesterolo LDL senza influenzare quello HDL.

– apporta erbe aromatiche, che contribuiscono a ridurre l’aggiunta di sale e condimenti ai vari cibi.

– fornisce acidi grassi omega-3 che hanno spiccate proprietà antitrombotiche.

La dieta mediterranea riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo II poiché:
– è ricca di fibre alimentari, che rallentano la velocità di assorbimento intestinale degli zuccheri, prevenendo i picchi glicemici.
– è ricca di carboidrati complessi.
– è moderatamente ipocalorica e, dal momento che il diabete di tipo II è frequentemente associato all’obesità, è particolarmente indicata sia nella prevenzione che in associazione al trattamento farmacologico.
La dieta mediterranea riduce anche il rischio di obesità , poiché:
– è una dieta moderatamente ipocalorica.
– apporta molte fibre che favoriscono il senso di sazietà e modulano l’assorbimento di vari nutrienti.
– è ricca di erbe aromatiche che contribuiscono a ridurre l’utilizzo dei condimenti per insaporire le pietanze.
Infine, la dieta mediterranea previene la comparsa di vari tumori, poiché:
– apporta pochi grassi saturi e molte fibre (effetto preventivo sullo sviluppo del cancro al colon/retto, allo stomaco e alla mammella).
– è ricca di vitamine anti-ossidanti e di oligoelementi anti-radicali liberi (documentato effetto preventivo sul cancro alla prostata e su altri tipi di tumori).
Quindi, pur non facendo miracoli, uno stile alimentare ispirato ai principi della dieta mediterranea è in grado di ridurre il rischio di sviluppare numerose patologie.

a cura di Camilla

 

 

 

 

AdminMangia sano e vivi meglio
Share this post

Related Posts