20150324_104640.jpg

Museo Galileo Galilei

Il 23 marzo siamo andati al Museo Galileo Galilei dove in una sala, un tale travestito da Galileo Galilei, parlava in fiorentino antico. Quella parte mi è piaciuta molto perché “Galileo” mi ha invitato a mimare il Sole davanti ai miei amici, mentre una mia compagna ha fatto Venere e un altro mio compagno la Terra.20150324_100938
Quel signore ci ha spiegato perché la Luna ha parti buie. Poi siamo andati nel museo. Là ci ha fatto vedere un gioco ottico con il Duca Carlo di Lorena e la Duchessa Cristina di Lorena. Abbiamo visto anche i termometri di Galileo a forma di rana, la Sfera Armillare tutta d’oro con il sistema solare, i cannocchiali di Galileo, infine siamo andati nella sala interattiva.

Matteo P.

Un Museo Fantastico

Il 23/03/2015 siamo andati al museo GALILEO GALILEI e c’era Galileo in persona (in realtà era un animatore), ma sembrava proprio lui!!20150324_101118
Utilizzava la lingua volgare antica e diceva: “picciolo, messere…”
Era molto bravo, ci ha spiegato e fatto provare gli oggetti che usava Galileo!
Poi siamo andati a vedere alcuni strumenti di Galileo: i termometri, i cannocchiali e molte altre cose!
E’ stato molto bello!!

Duccio

UNA VISITA AL GRANDE Galileo Galilei!

Il 23/03/2015 siamo andati al Museo Galileo Galilei per scoprire le tante 20150324_102858professioni che praticava Galileo.All’inizio un signore che interpretava Galileo ci ha fatto vedere gli strumenti del grande scienziato.

La cosa che mi ha colpito è stata un gioco ottico che faceva vedere contemporaneamente CARLO III DUCA DI LORENA e la DUCHESSA CRISTINA DI LORENA!

E’ stata una gita MAGNIFICA!!

Anita

Il profumo di scienza

Il 23/3/2015 siamo andati al Museo Galileo Galilei, quando siamo entrati c’era un signore che si credeva Galileo, ma non era pazzo.Poi questo signore ci ha portato a visitare il 20150324_102918museo e abbiamo visto un globo che era di legno ricoperto d’ oro, un quadro che era un “gioco ottico”, ma la cosa che mi è piaciuta di più è stata la sala interattiva dove c’ erano tanti giochi per imparare la fisica e l’ astronomia.

Jacopo

Museo Galileo Galilei

Nel mese di marzo siamo andati al museo Galileo Galilei. Prima ci hanno fatto sedere in una stanza e poi è arrivato Galileo Galilei   (un uomo travestito), che ci ha fatto vedere delle lenti di rimpicciolimento e di ingradimento e ci ha fatto provare degli strumenti. Dopo abbiamo visitato il museo e infine “Galileo”ci ha accompagnato nella parte interattiva dove c’erano molti giochi di fisica e il gioco che mi è piaciuto di più è stato quello in cui dovevamo mettere delle biglie e farle scendere su una pista di legno in 20150324_103619discesa. Le biglie facevano percorsi di diversa lunghezza e pendenza, ma le campanelline che facevano suonare avevano lo stesso intervallo di tempo perché nel percorso più lungo,che era più in pendenza, diventavano più veloci.

Agnese

Il Museo Galileo

Il 23 marzo siamo andati al museo Galileo Galilei. Quando siamo arrivati una guida ci ha accompagnato in una stanza dove c’era Galileo Galilei che ci ha raccontato la sua vita, (di sicuro non era il vero Galileo Galilei, perché avrebbe 551 anni, infatti è nato a gennaio nel 1564 a Pisa). Appena ha finito la sua storia ci ha portato a vedere un quadro particolare che si chiamava “gioco ottico” che rappresentava due quadri in un’unica cornice guardandolo da due punti diversi .20150324_105037

Poi ci ha fatto vedere i suoi cannocchiali e la sfera armillare e alla fine ci ha fatto comprare i souvenir. La cosa che mi è piaciuta di più è stata la sala interattiva.

Paolo

AdminMuseo Galileo Galilei
Share this post

Related Posts