terremoto-foto.jpg

TERREMOTO!

Quando due placche sismiche si incontrano succede che cominciano ad accumulare moltissima energia, ad un certo punto quest’energia ha bisogno di essere sprigionata; così che risale in superficie e si propaga nel territorio con onde o scosse sismiche.È questo quello che è successo quel venerdì a scuola, quando non si capiva più niente e nessuno aveva più la cognizione del tempo e non conosceva il luogo in cui si trovava.

Appena suonò l’allarme tutti ci infilammo sotto i banchi a metà tra lo stupore generale e la fortissima paura!!!!!
C’era chi rideva, perché non poteva credere a ciò che stava accadendo; chi piangeva non tanto per se stesso ma per la paura di perdere un proprio caro; chi invece non capiva più niente in preda al panico e l’unica cosa che pensava in quel momento era cosa ci facesse lui lì.
Suonato il secondo allarme siamo usciti tutti in fila super agitati.
Arrivati al punto di ritrovo all’uscita abbiamo aiutato chi era più in ansia (al tal punto di iniziare a piangere)
Hanno poi chiamato le guardie forestali dicendo che era tutto sotto controllo e che si poteva rientrare in classe; alcuni ovviamente si sono rifiutati di rientrare per la paura che qualcosa si fosse rotto e che quindi avrebbe potuto fare del male!
Tutto è iniziato con l’acqua di una bottiglietta che oscillava ed è terminato con un pensiero di immenso e infinito terrore che rimarrà impresso nel tempo…

A cura di Elena e Denise

AdminTERREMOTO!
Share this post

Related Posts