naruto.jpg

Parliamo dell’Arte Giapponese degli Anime

Tutti almeno una volta nella vita avranno sentito parlare dei Manga o degli Anime. Molti, spesso, usano queste due parole senza conoscerne il significato.
Gli Anime sono stati creati dai Giapponesi, indicano l’animazione ed i film d’animazione. Fino ad ora chiamati dōga eiga (film d’animazione) o manga eiga (film di fumetti).Il termine Manga deriva da due ideogrami cinesi, il primo è “man” che significa immagine ed il secondo è “ga” che significa veloce, uniti insieme hanno il significato di immagini veloci.
Il termine fu inventato dal famoso pittore e scrittore Katsushiha Hakusai. Con il termine Anime si indica invece la serie animata che viene prodotta a partire da una storia resa in un Manga.
Quindi per riassumere, il Manga è il classico fumetto giapponese che ha la particolarità di dover essere letto al contrario, cioè iniziando dall’ultima pagina come fanno normalmente i giapponesi. Mentre l’Anime è la versione cartone animato che viene fatta prendendo spunto dalle storie e vicende descritte nei manga.
Gli Anime sono davvero molto interessanti e non sono solo per ragazzini ma per tutti, trattandosi di storie molto interessanti tutti dovrebbero guardarli o leggerli, parlano soprattutto di coraggio, rispetto, avventura, storie d’amore etc.. etc..
A me ha trascinato in questo mondo il mio primo anime: Naruto. Lo considero uno dei migliori nonchè il meglio di tutti; mi è piaciuta la trama del cartone fin dall’inizio è curato nei minimi dettagli e particolari. Naruto è il personaggio principale che ha avuto un infanzia difficile, con il passare del tempo andò ad una accademia e si fece qualche “amico” anche se la maggior parte degli altri ragazzini lo prendono in giro anche a sua insaputa; diventò un ninja molto potente e venne formato un team, “il team 7” composto dagli altri personaggi importanti della storia: Kakashi (il loro maestro); Sasuke ha avuto un’infanzia difficile come quella di naruto ma nonostante ciò non sono stati molto amici da piccoli loro due; Sakura è una ragazza che Naruto conosce fin dall’inizio, Naruto da piccolo che ha una cotta per Sakura non lo rivela mai a Sakura fin a un certo punto, più avanti con gli episodi si scopre che Naruto e Sakura non saranno mai destinati a stare insieme anche se avranno sempre un forte legame.
La storia di Naruto mi rimarrà sempre impressa anche se è uno dei tanti anime, per me resta il migliore.
Masashi KishimmotoGli anime che sono maggiormente trasmessi in Italia sono: Doraemon, che secondo me è bello però e un po ripetitivo su tutto; il famoso Dragon Ball che dovrebbe essere un po come Naruto anche se io in tutti questi anni passati sugli anime non ne ho mai capito il senso; Lupin che lo considero un pò bruttino ma forse solo a me non piace.
Uno dei più grandi fumettisti giapponesi (creatore di Naruto) fu ed è tutt’ora Masashi Kishimoto.
Kishimoto come molti bambini, uno dei suoi primi anime preferiti fu Doraemon al quale si ispirò per i suoi lavori futuri e man mano cominciò a disegnare sempre meglio i cartoni che vedeva in TV e cominciò a fare dei fumetti piccoli di 31 pagine mostrandoli al fratello e al padre ma con esiti negativi. Non appena si presentava l’occasione dava sfogo alla sua fantasia disegnando, finché non entrò in una scuola artistica. Qui espose una sua opera, Karakuri che lo porterà a vincere l’importante premio Hop Step. Comincia così la sua carriera segnata, inizialmente da molte difficoltà. Nonostante tutto, la sua passione e la sua voglia di disegnare lo aiutano a superare le difficoltà e inizia a concretizzare quello che poi diventerà uno dei manga più seguiti in Giappone grazie al suo immediato successo: Naruto.
Io aspiro a diventare come lui un giorno cosi da poter creare “il mio Naruto” e realizzare il mio sogno, cioè diventare un fumettista, ho una piccola pagina su facebook dove metto alcuni dei miei disegni ogni tanto.

A cura di Giovanni

AdminParliamo dell’Arte Giapponese degli Anime
Share this post

Related Posts