239034__horse-horse-horse-steam-color-color-light-chestnut-head-muzzle-blaze-white-spot-mane_p.jpg

Il cavallo

Il cavallo è un mammifero della famiglia degli Equidi. Le sue zampe sono formate da un solo dito, rivestito da uno zoccolo corneo. La sua altezza è misurata partendo dal garrese (la spalla anteriore) e varia tra 1 metro e 1,75 metri. Il capo è allungato e dotato di orecchie piccole e mobili.

Le narici sono allungate. I denti sono 36 nella femmina, cui mancano i canini, e 40 nel maschio. In entrambe i sessi uno spazio vuoto separa i canini dai molari: questo spazio è utilizzato per adattarvi il “morso”, che fa parte dei finimenti (i lunghi lacci di cuoio con cui si comanda il cavallo). Il collo robusto è ornato da una criniera di lunghezza ed entità variabili secondo la razza.

Il mantello ha colori diversi e assume varie denominazioni in rapporto alla tinta dominante. La vita media di un cavallo è 40 anni; la maturità sessuale è raggiunta precocemente (2 anni), la gravidanza (11-12 mesi) comporta sempre la nascita di un solo piccolo. Il cavallo è un erbivoro perciò la sua alimentazione è prevalentemente fatta di erba e fieno, con l’aggiunta di cereali.

IL PONY: UN CAVALLO IN MINIATURA
Il pony è un cavallo di piccola taglia e facile da allevare, ne esistono diverse specie. Il pony d’Islanda si rende utile nelle fattorie trasportando carichi anche molto pesanti. Quello delle Shetland è preferito dai bambini che vogliono imparare a cavalcare.

CURIOSITÀ
Come fanno a dormire in piedi i cavalli?
Il cavallo può dormire in piedi grazie a due qualità specifiche, una di natura neurologica e una di natura anatomica. Il cavallo riesce ad avere il controllo dei quattro arti sia da fermo sia in movimento, anche quando dorme. Non raggiunge mai il sonno profondo (la fase del sonno durante il quale si perde completamente il tono muscolare con l’impossibilità di mantenere lo stato di equilibrio). Dal punto di vista anatomico, poi il fatto di avere quattro arti anziché due rende più facile mantenere l’equilibrio con un minimo sforzo. In più il cavallo è in grado di bloccare con speciali legamenti muscolari le quattro zampe, minimizzando così lo sforzo necessario a non cascare dal sonno!

Cosa sono i cavalli da tiro?
I cavalli pesanti si chiamano “cavalli da tiro”, sono più grandi e forti di quelli comuni. I cavalli agili e leggeri invece sono riservasti agli sport equestri. Un gran cavallo da tiro non fa alcuna fatica a portare quattro ragazzi robusti; un cavallo da corsa regge bene una sola persona adulta.

Come si chiama la femmina del cavallo?
La femmina del cavallo si chiama giumenta e mette al mondo un puledro per volta, il quale è quasi subito in grado di alzarsi sulle lunghe zampe (altrimenti come farebbe a succhiare il latte?).

Come si chiama il piccolo del cavallo?
Il cavallo giovane si chiama puledro e impara a camminare poco dopo la nascita.

A cura di Ginevra

AdminIl cavallo
Share this post

Related Posts