carnevale.jpg

La storia va di moda

Mi chiamo Manuel, oggi è stato l’ultimo giorno di carnevale, cioè martedì grasso.
A scuola ci siamo vestiti da Egizi, abbiamo costruito con le nostre mani tutta la maschera. Ora vi racconto come.Con i cartoni del panettone abbiamo realizzato il copricapo , sono stati colorati tutti di nero poi decorati con la tempera di colore oro.
Con un cartoncino ondulato, abbiamo costruito il collare mettendoci su delle perle, infine le nostre mamme hanno provveduto alla parte di sotto, cioè alla gonna.
La mattina di martedì, per completare l’opera mancava qualcosa… Il trucco!
La maestra Mary, con molta pazienza, ha truccato i nostri occhi con una matita nera, riprendendo la forma degli antichi Egizi mentre la maestra Maristella sistemava i nostri costumi.
Finalmente, dopo tanta attesa abbiamo iniziato la nostra festa di carnevale mangiando, chiacchiere, schiacciata alla fiorentina( dolce e salata), vari succhi di frutta… Mmmmh che bontà!
Finita la nostra merenda, siamo andati in giro per le classi della nostra scuola, siamo stati contenti perché fioccavano complimenti da tutte le parti.
Uscito da scuola, mi sono recato con la mamma alla coop di ponte a Greve. Ho partecipato ad una sfilata di maschere di carnevale, infine hanno premiato il vincitore, la maschera più bella. Indovinate chi ha vinto? Naturalmente io, ho vinto un gioco molto divertente.
E’ stata un’esperienza molto bella costruire le maschere, insieme ai miei compagni con la supervisione delle nostre maestre. Ricorderò con molto piacere questa splendida giornata.
Eccomi in versione Egizia.

AdminLa storia va di moda
Share this post

Related Posts