una giornata con lo zio

fucileI primi di Agosto sono andato a vedere il tiro al volo con il mio zio Roberto.
All’inizio ho sparato con una carabina a piombini ed invece di prendere dei piattelli come facevano tutti gli altri io dovevo colpire una bottiglia su delle balle di fieno che ho preso 3-4 volte. Poi siamo andati a vedere una gara e se non mi ricordo male, c’era anche un ragazzo di 13-14 anni che è arrivato terzo con 16 punti su 25.
In breve il tiro al volo o il tiro a piattello come lo volete chiamare voi, consiste nel colpire dei piattelli arancioni o rossi sparati da una macchina che a sua volta è azionata dalla tua voce con una parola secca e corta tipo “bho!” lancia il piattello.
Si ha un totale di 25 piattelli a disposizione e a ogni piattello colpito,corrisponde un punto; quindi 25 punti in totale.
È stata una giornata particolare poichè ho anche conosciuto un nuovo sport.

Jacopo Brandini

Adminuna giornata con lo zio
Share this post

Related Posts