set-3-teglie-ovali.jpg

Vetro Pyrex

Che cos’è il vetro pyrex?
Il vetro pyrex è un particolare tipo di vetro prodotto da una fusione a 1500 gradi, lavorato e successivamente temprato con cottura in forno a 600-650 gradi.
Il prodotto finale risulta molto trasparente e resistentissimo alle alte temperature.
Grazie alla sua particolare composizione, il vetro borosilicato da la possibilità di effettuare lavorazioni aggiuntive sulle forme soffiate.
Le principali caratteristiche del vetro pyrex sono la resistenza agli shock termici (regge temperature fino a 300°C, tanto che gli oggetti per la cucina possono essere messi in lavastoviglie, in forno tradizionale e microonde, nel congelatore, e in frigorifero), la resistenza agli schock meccanici, non si graffia, inoltre non si rompe facilmente come il vetro normale per le sue caratterstiche intrinsiche e per la tempera, ha un’alta resistenza alla corrosione della sua superficie non porosa ed infine si pulisce facilmente senza graffiarsi. Il vetro pyrex è un materiale robusto. viene prodotto mediante sostituzione degli ossidi olcalini da parte dell’ossido di boro nel reticolo detroso della silice ottenendosi così un vetro con un’espansione minore. Quando l’ossido di boro entra nel reticolo della silice, ne indebolisce la struttura (a causa della presenza di atomi di boro planari) e ne abbassa considerevolmente il punto di rammollimento. L’unico punto a sfavore rispetto ai metalli �la sua minor efficienza nel condurre il calore.
Come si usa?
Il vetro pyrex resiste agli agenti chimici ed è quindi adatto all’uso nei laboratori. Presenta inoltre ottime caratteristiche di trasparenza e robustezza, ed è per questo ampiamente usato nella costruzione di telescopi lenti strumenti medici e ottici, inclusa la componentistica di apparecchi d’illuminazione presenta anche una elevata resistenza al fuoco, e viene usato nelle porte taglia fuoco.Il vetro pyrex è utilizzato anche in cucina.
Come nasce?
Nasce inizialmente per usi farmaceutici, per la realizzazione di apparecchiature chimiche opera del chimico tedesco Otto Schott che lo chiamò “Duran” successivamente commercializzò i propri prodotti in vetro borosilicato con il marchio di Pyrex.
Noi.
di: Martina Calti, Tommaso Bianchi, Francesco paolini,杯an Jahic

AdminVetro Pyrex
Share this post

Related Posts