Il fuoco della VB

Il laboratorio di fabbricazione delle candele

Prima di Natale la nostra classe ha realizzato, come dono per le nostre famiglie, delle candele.
L’idea è venuta alla maestra, ma noi siamo stati subito entusiasti perché ci piace molto lavorare con le mani ed essere creativi.

100_3703

Vista dall’alto delle nostre candele

A gruppi nel laboratorio di scienze
Durante la settimana prima delle vacanze, a piccoli gruppi, ci siamo recati nel laboratorio di scienze, dove c’erano le attrezzature adatte. Ognuno di noi ha potuto assistere alla “nascita” della propria candela. La prima fase richiedeva un po’ di pazienza e prudenza perché si trattava di fondere a bagno maria la paraffina e la stearina, ma non ci siamo certo annoiati: il laboratorio di scienze contiene infatti un sacco di oggetti curiosi, affascinanti (e perfino inquietanti!) che hanno attirato la nostra attenzione…

Un “incidente”… diventa un gioco (e un esperimento di scienze!)
Ognuno ha scelto lo stampo e i colori per la sua candela e poi ha assistito, con un po’ di trepidazione, alla colata della propria candela. Non è mancato qualche “incidente” che non ha rovinato l’atmosfera, ma che, anzi, è stato divertente: una volta, dalla parte inferiore di un bicchiere/stampo, c’è stata una fuoriuscita di cera che è finita nell’acqua del barattolo; solidificandosi velocemente la cera ha assunto la curiosa forma di una conchiglia. Abbiamo così inventato il “gioco del portafortuna” divertendoci a riprovare e vedere le strane forme che venivano fuori immergendo cera calda in acqua.
Abbiamo così verificato che la paraffina e l’acqua non si mescolano. È stato divertente anche scoprire che la cera versata può essere tranquillamente rifusa e riutilizzata… si tratta di un’operazione reversibile.

Il tempo della pazienza e quello della creatività
Una volta colate, bisognava aspettare che le candele si raffreddassero per poterle estrarre e vedere il risultato ottenuto.
Dopo il tempo della pazienza c’è è stato il momento in cui abbiamo potuto creare a ruota libera decorando la nostra candela e il supporto come meglio credevamo.

Un bel colpo d’occhio
Alla fine tutti nostri manufatti erano sul tavolo in classe, uno accanto all’altro, ed erano bellissimi: una fioritura di colori vivaci e forme originali nati dalla nostra fantasia. Ci siamo sentiti orgogliosi!
Le nostre candele erano pronte per raggiungere la loro destinazione e ad accendersi al momento giusto!

AdminIl fuoco della VB
Share this post

Related Posts