Un omicidio al museo

Un giorno un assassino entrò in una scuola di notte e fece una rapina in cui prese tutti i soldi della prof più famosa del mondo.

L’assassino le strappò tutti i capelli e le mise un nastro adesivo in testa.

Il giorno dopo la classe andò a fare una gita in un museo e la notte stessa l’assassino uccise la prof e alcuni studenti.

Il giorno dopo, l’assassino si vestì come il detective De Marti in modo tale che non venisse arrestato dai poliziotti.

Lui per riconoscere se era stato una persona che non centrava nulla ; l’assassino aveva a portata di mano un pastore tedesco.

Lui andò nella scuola dove c’era prima la prof e dette la colpa al bidello.

Il bidello protestò.

Dopo qualche anno i poliziotti liberarono il bidello.

Poi l’assassino venne trovato e arrestato.

Poi l’assassino venne liberato e poi subito dopo si scontrò con il bidello e così finirono tutti e due in carcere.

 

A cura di Alessandro L. e Viola C.

AdminUn omicidio al museo
Share this post

Related Posts