Greta Thunberg ed il clima

15 Marzo 2019: sciopero mondiale per i cambiamenti climatici.
Venerdì 15 Marzo la nostra insegnante ci ha parlato con tono preoccupato e un po’ arrabbiato dei cambiamenti climatici; per farci capire davvero e “spaventarci” ha acceso la Lim per farci vedere un video.

Nel video c’era una giovane ragazzina che parlava difronte al suo parlamento.
La maestra ci parla spesso dei cambiamenti climatici, ma mai così seriamente.
Il nome della ragazza del video è Greta, Greta Thunberg.
Greta Thunberg è una dolce, ma combattiva sedicenne svedese (il video lo trovate alla fine dell’articolo).

Con il suo slogan ‘Skolstrejk för klimatet (Sciopero della scuola per il clima) ha portato molti ragazzi, ma anche adulti, a scioperare con lei, in Svezia ma non solo, in oltre 1700 città di oltre 200 paesi, tra cui anche l’Italia.

La piccola Greta è figlia della cantante d’opera Malena Ernman e dell’attore Svante Thunberg.
A Greta è stata diagnosticata la sindrome di Asperger. Per incitare la famiglia a consumare meno acqua è riuscita a far diventare vegani i familiari.
Il video che abbiamo visto –in cui Greta parla del disastro climatico in corso- ci ha suscitato diverse emozioni: Paura, Vergogna, Tristezza, Rabbia.
Ma anche noi possiamo fare qualcosa nel nostro piccolo!

COSA POSSIAMO FARE NOI?
Lo abbiamo scoperto con la nostra maestra; ed ora lo dico a voi lettori.
Ad esempio potremmo smettere di comprare bottigliette di plastica, piatti e altri oggetti monouso, evitare di comprare alimenti confezionati con la plastica, giocattoli in plastica non riciclabile.
Oppure non comprare vestiti trattati, che consumano molta acqua e/o usano molti coloranti, fare la raccolta differenziata con attenzione, chiudere i rubinetti, non sprecare cibo, usare lampadine a risparmio…
tutte queste sono solo “poche e piccole azioni” che possiamo e potete fare!
Quindi ricapitolando, vi sentite veri “cittadini terrestri”? Non avete mai lasciato le luci accese?
Non avete mai comprato un paio di jeans sfumati e strappati?
No, non penso proprio.
Ma come dice Greta:”L’uomo Sapiens non ha ancora fallito”!
“Mancano ancora pochi anni prima di arrivare a un punto di non ritorno, dobbiamo ridurre drasticamente le emissioni di CO2 e rispettare il protocollo di Parigi”..dice Greta.

PENSIAMOCI! NON E’ MAI TROPPO TARDI!

A cura di Lina
Per tutta la Classe 5^A

AdminGreta Thunberg ed il clima
Share this post

Related Posts