casetta.jpg

Un’avventura fantastica

Nell’emergenza Coronavirus dove bisogna restare a casa, un giorno con mio papà ho fatto un’avventura.
Sono andato in un campo dietro i cespugli e vedevo tanti caprioli sentivo i loro versi e ho visto anche una tana di un’istrice.
Poi ho camminato un altro pò e ho visto la forma del corpo di un capriolo e ho scoperto dove riposava.
Stavo ritornando e all’improvviso ho sentito un capriolo ma ho visto rinchiusa dai cespugli una strana casina fatta con mattoni di argilla con una parte del tetto distrutta e solo una trave di legno che teneva tutta la casa.
Ho provato ad aprire la porta mezza rotta ma era chiusa con una catena però ho potuto vedere da un buco che dentro c’erano solo i mattoni di argilla che erano caduti.
Alla fine ho pensato che quella casina fosse usata negli anni della prima guerra mondiale o forse prima.
Mi sono divertito molto a fare l’avventura e a trovare quel *tesoro* perché quando faccio le avventure voglio sempre trovare un tesoro e allora possiamo dire che questa avventura e stata fantastica.

A cura di Andrej

AdminUn’avventura fantastica
Share this post

Related Posts