tg3.jpg

Intervista al TG3

La maestra ci aveva dato dei documenti da firmare, da parte dei nostri genitori, perché due giorni dopo sarebbero venuti dei registi del TG3 nazionale per il progetto “leggimi ancora”.
Di lì a poco, infatti, sono venuti in classe due signori e una giornalista; lei ci ha detto che non dovevamo guardare la telecamera e nemmeno il signore che la teneva. Questo veniva soprannominato il signore invisibile.
Quel giorno era stabilito che la maestra doveva leggere un libro e noi alunni dovevamo ascoltare.
Dopo un’ora di lettura i signori della Rai ci dissero che due bambini potevano essere intervistati e con tanta fortuna scelsero me e Maria Teresa.
Ci chiesero se ci piaceva quando la maestra leggeva e il perché ci piaceva, io risposi che così potevo imparare tante parole nuove e arricchire il mio lessico.
Alla fine ci dissero che la registrazione andava in onda due giorni dopo.
Il programma lo abbiamo registrato, e lo abbiamo riguardato tante volte insieme a tutta la famiglia.

A cura di Vieri 

AdminIntervista al TG3
Share this post

Related Posts