wp-1526378242476.jpg

Nuovo arrivato

Nuovo arrivato

Un giorno a New York si vide una luce abbagliante.
Gli abitanti la seguirono incuriositi, quella luce atterrò in un campo di baseball ;corsero tutti a vedere cosa fosse caduto e videro che era una navicella spaziale luminosa.
Da quella navicella uscì un essere strano : un alieno verde con le orecchie lunghe ed appuntite senza naso e senza denti.
Gli umani rimasero sorpresi da quell’essere strano non avendo parole non dissero niente.
Dopo un minuto di silenzio una giornalista facendosi coraggio gli chiese da dove venisse l’alieno.
L’alieno gli rispose:
-mi chiamo T.J e vengo dal pianeta Jango.
Non voglio farvi del male , la mia navicella ha avuto un guasto e sono precipitato su questo pianeta.
Potete aiutarmi ad aggiustare la mia navicella?
Alcune persone si ricordarono che in città c’era un esperto che aggiustava meccanici, ma non erano sicuri che sapeva aggiustare meccanici extraterrestri.
Allora si avviarono a chiedere se sapeva cosa fare.
Ma lui per fortuna sapeva cosa fare e allora si misero a lavoro per aggiustare la navicella.
Un giorno trovarono un pezzo che andava bene e la navicella pian piano si riaggiustò e T.J poté tornare a casa.
Gli abitanti lo salutarono e lui gli ringraziò per averlo aiutato e finalmente tornò a casa.

RedazioneNuovo arrivato
Share this post