wp-1526379392051.jpg

La bambina che si sentiva esclusa

C’era una volta una bambina che frequentava la terza elementare e a scuola in genere andava molto volentieri. Però negli ultimi mesi si sentiva esclusa in classe perché aveva notato che le maestre pensavano soltanto a 3 bambine aiutando solo e sempre loro. Le lodavano e non le sgridavano mai. Per esempio quando facevano matematica le maestre sorridevano solo a loro forse perché queste bambine avevano delle difficoltà particolari? La bambina decise allora di chiedere ad altre compagne se anche loro avevano notato un comportamento diverso delle maestre quando dovevano trattare con quelle tre bambine. Parlando con le altre, scoprì che veramente quelle avevano delle difficoltà per esempio a leggere, scrivere o calcolare. La bambina desiderava tanto avere le stesse attenzioni delle tre “preferite”, gli stessi sorrisi, le stesse coccole e nessun rimprovero se si faceva qualcosa di male. Per questo si sentiva esclusa e ci rimaneva male. Più ci pensava e più si dispiaceva ma non sapeva come fare. Decise allora di scrivere una lettera alle maestre per spiegare come si sentiva.
La lettera fu letta dalle maestre che capirono che anche gli altri dovevano ricevere le stesse attenzioni. Da quel giorno tutti erano felici come nelle altre classi e la bambina andava ancora più volentieri a SCUOLA!

RedazioneLa bambina che si sentiva esclusa
Share this post