granchio_fantasma.jpg

UNA PASSIONE PER I GRANCHI

Ho scelto come tema i granchi da descrivere perchè sono simpatici, buffi e buoni da mangiare.
I granchi sono crostacei che vivono nel mare e nei fiumi. I crostacei sono creature acquatiche dotate di chele e di corazza.

Alcuni granchi sono buffi, simpatici e piccoli, altri sono lunghi, grandi, pelosi e paurosi. Io conosco alcune specie di granchi grossi e piccoli.
Il granchio ragno è grandissimo, ha il corpo lungo fino a 45 centimetri, la lunghezza dell’apertura delle zampe è fino a 4 metri. Come altezza arriva alle ginocchia di un umano. Vive in Giappone e si nutre di alghe, spugne, carogne e piccoli animali marini. Vive fino a 100 anni. I due occhi si trovano in cima a bastoncini mobili. Le lunghe e sottili chele sono lo strumento perfetto per tirare fuori piccoli frammenti di cibo dalle fessure più strette. Il guscio, duro e spinoso, ricopre completamente il corpo del granchio ragno. I piedi appuntiti si incastrano nelle fessure degli scogli aiutandolo a mantenere la presa.

Conosco un altro granchio di nome granchio fantasma. La notizia che mi ha colpito è che se mangia le meduse velenose non muore. E’ grande come una mano, è azzurro e rispetto al granchio ragno è molto più piccolo.
Voi sapete come faccio ad essere esperta di granchi?

Ho un libro sugli squali e altri animali marini… E io li pesco. Il nonno mi ha insegnato a pescarli. Uso il retino ed una cannina artigianale realizzata con uno spago legato ad un bastone. All’estremità del filo c’è un gancino fatto di fil di ferro. Come esca uso i croccantini della gatta. Tutti gli anni vado a Marina di Grosseto dove in fondo alla spiaggia c’è un porto con degli scogli su cui ci sono molti granchi e dove io posso pescarli.

Sono molto buffi quando camminano e quando muovono le chele. Una volta i miei genitori non si erano nemmeno seduti, quando ho detto: “Ho preso un granchio!”. Poi li metto nel secchio e a fine giornata li libero. Una volta me ne sono ritrovati due o tre nel retino. Il mio record in un giorno è di essere riuscita a pescare ventuno granchi. Un giorno io e la mamma abbiamo pescato un granchio grande e lungo quasi come una bottiglietta d’acqua.

Mi è successo di vedere un granchio enorme che abbiamo chiamato “Principe”. Aveva chele grandi e seghettate, occhi giallini come fari ed era grassottello. Io pesco anche gamberetti trasparenti e piccole meduse.

I granchi non sono solo buffi ma anche buoni. I granchi del porto non li mangio perchè l’acqua è inquinata dalle barche che passano, però quelli pescati nell’acqua limpida sono buoni. Le linguine con i granchi ed i pomodorini sono “al bacio”.

A cura di Dafne

Redazione di ClasseUNA PASSIONE PER I GRANCHI
Share this post