rana-cantante.jpg

Alla scoperta delle rane dell’Ema

Abbiamo conosciuto le rane andando lungo il torrente Ema a giocare e a passeggiare con i nostri parenti: nonni e genitori.
Le rane sono degli animali piccoli di colore verde rana, hanno quattro zampe palmate che assomigliano ai nostri piedi quando mettiamo le pinne per nuotare.Le rane saltano, nuotano, gracidano, giocano e lavorano a ricercare insetti saporiti e prelibati. Appartengono alla famiglia degli anfibi e significa “doppia vita”, perché sono adatti sia alla vita acquatica (uovo, girino) che all’ambiente terrestre (rana adulta).
Le rane hanno un corpo che è rivestito da una pelle sottile, porosa, umida e nuda: ciò significa che la pelle è liscia e non ha né squame come i rettili, ma neanche un altro tipo di rivestimento.
Se l’animale rimane nell’acqua, non subisce danni, ma se l’animale si muove sulla terraferma, la pelle nuda e sottile esposta a l’aria può prosciugarsi, cioè perdere acqua e seccarsi.
Ecco perché le rane si ricoprono di un sottile strato di muco, prodotto da apposite ghiandole della pelle, se si toccano infatti sembrano umide, molli e viscide.
Il muco rende possibili anche gli scambi respiratori al livello della pelle.

A cura di Neri, Dafne, Marco, Francesco e Edoardo

Redazione di ClasseAlla scoperta delle rane dell’Ema
Share this post