opera_duomo.jpg

ALLA SCOPERTA… DELLE MERAVIGLIE DEL DUOMO DI FIRENZE

Ciao a tutti!
Durante questo anno, abbiamo fatto molte uscite didattiche e una di queste, è stata la visita al Museo dell’Opera del Duomo, oggi vi racconterò come è andata.Siamo partiti da Ponte a Ema con l’autobus ATAF, che ci ha trasportato fino a piazza San Marco e poi ci siamo incamminati verso piazza San Giovanni, dove ci attendeva la nostra guida.
La guida ci ha spiegato la storia di Firenze, soprattutto del Duomo e del Battistero di San Giovanni, specificando che la zona compresa tra i due monumenti, dove si celebra lo ” Scoppio del carro”, si chiama “Paradiso”.

In piazza San Giovanni, abbiamo visto la copia della Porta Del Paradiso con le sue formelle, siamo passati accanto al campanile di Giotto e siamo arrivati in piazza Duomo, osservando la Cupola di Filippo Brunelleschi, costruita con mattoni di cotto dell’ Impruneta, e, successivamente siamo entrati nel Museo dell’opera del Duomo.
Una volta entrati, ci siamo trovati davanti a un gigantesco muro ricco dei nomi degli artisti più importati di Firenze. Sempre nella stessa stanza, c’era anche un “pozzo”, scavato in antichità, con una lastra di vetro che lo copriva, per vedere cosa c’era nella Firenze antica e dove era possibile camminarci sopra, e…credetemi… è stata una sensazione pazzesca!!!!

Dopo siamo andati nella stanza accanto, dove c’era l’autentica Porta del Paradiso con le sue formelle.
La Porta del Paradiso è la porta del Battistero che guarda il Duomo e fu costruita da Lorenzo Ghiberti nel 1400 (importante orafo e scultore del tempo). Raffigura alcuni episodi delle storie dell’Antico Testamento in dieci scene.
La guida ci ha spiegato il modo in cui leggere le storia della Bibbia rappresentate.

Inoltre abbiamo potuto vedere anche la statua di Maria dagli occhi di vetro, una meravigliosa scultura di marmo realizzata da Arnolfo di Cambio! La sua particolarità sono proprio gli occhi, che non sono di marmo ma di vetro, appaiono di un colore azzurro chiaro e sembra che ti stia guardando!!

Successivamente siamo andati al piano superiore dove c’è una stanza dedicata alle formelle del Campanile di Giotto, di forma esagonale, che rappresentano i pianeti, i mestieri, le virtù e i sacramenti.
Dopo siamo arrivati in una stanza dove abbiamo potuto vedere gli strumenti, gli attrezzi e le impalcature usate in tempi antichi, per costruire il Duomo.

Per spiegare come è stato realizzato il Duomo e la particolare tecnica usata, era stato allestito uno spazio con uno schermo che racconta, in un video, l’affascinante storia del Duomo di Firenze.
Grazie a questa uscita con la mia classe ho potuto conoscere tante notizie nuove e curiose sulla mia bellissima città!

A cura di Marco

Redazione di ClasseALLA SCOPERTA… DELLE MERAVIGLIE DEL DUOMO DI FIRENZE
Share this post