11-09_cover.jpg

Ricordando l’11 settembre

Oggi è l’11 settembre e voglio ricordarlo scrivendo delle emozioni che ho provato visitando questo inverno il museo del Memoriale dell’11 settembre a N.Y.
Io a dicembre infatti sono andata a N.Y. con la mia famiglia e oltre a visitare posti bellissimi, con la mia famiglia siamo andati anche a visitare il museo delle Torri Gemelle, perché babbo e mamma dicono che dobbiamo sapere cosa è successo perché non dobbiamo più farlo succede ancora.
Appena siamo arrivati all’esterno c’erano delle grosse vasche d’acqua che scorreva, dove c’erano scritti tutti i nomi delle persone morte durante l’attacco dell’11 settembre del 2001. Intorno alle vasche c’erano tantissime persone che guardavano e alcune pregavano, anche io ho detto una preghierina insieme ai miei fratelli.

Poi siamo entrati nel museo dove c’era un grande silenzio. Abbiamo visto un mezzo dei pompieri metà schiacciato e mi ha fatto una grande impressione.

La cosa che mi ha fatto emozionare di più è stato vedere un muro pieno di quadratini di colore blu chiaro, scuro, insomma di tante sfumature di blu e tutti i quadratini rappresentavano le persone morte che erano 2983.Il museo era grande e mi ha impressionato tanto vedere tutte le foto che furono fatte quel giorno, nelle foto c’erano le persone che pregavano, persone ricoperte dalla polvere, strade ricoperte da fogli caduti dagli uffici, le immagini delle torri che bruciavano.

La cosa che mi ha fatto più tristezza è vedere il video dove l’aereo va dentro la seconda torre e si vedeva la parte di sopra che bruciava e le persone buttarsi dalla finestra pensando di salvarsi ma senza riuscirci. Uscita dal museo io e i miei genitori abbiamo parlato di quello che mi aveva dato fastidio per me infatti è stato difficile capire che ci sono persone che non ragionano e fanno cose di questo genere e che odiano così tanto.

Una persona non può essere così tanto cattiva questa visita non la dimenticherò mai.

A cura di Jodiel 

Classe 3ARicordando l’11 settembre
Share this post