SPQR

IL COLOSSEO

L’Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto col nome Colosseo è una delle sette meraviglie del mondo ed è il più grande anfiteatro, situato nella città di Roma. Il suo nome deriva dall’enorme statua di Nerone che, vista la grandezza, era conosciuto come il colosso di Nerone.È stato costruito tra il 72 e l’80 d.C. e può contenere fino a 50 000 spettatori. In certe occasioni, grazie a un complesso sistema di tubature, poteva essere riempito d’acqua e trasformato in una gigantesca piscina, in cui si combattevano battaglie navali. L’anfiteatro è stato edificato in epoca Flavia su un’area al limite orientale del Foro romano. Anticamente era usato per gli spettacoli di gladiatori e altre manifestazioni pubbliche come: spettacoli di caccia e drammi basati sulla mitologia classica. Le gradinate erano divise in settori. I plebei si sedevano in alto, più lontani dall’ arena. Il suo ingresso è situato sul lato meridionale. Lo strato di conservazione della cavea dell’arena, all’epoca erano coperti da una pavimentazione lignea e non davano la possibilità all’ edificio. Nei sotterranei c’erano locali per ospitare gli animali feroci. Per poter capire come era il Colosseo è bene posizionarsi dal lato di Via Fori Imperiali dove si può vedere l’anello esterno. Tale anello si sviluppa su quattro ordini per un’ altezza complessiva di 49 metri circa realizzati in blocchi quadrati sovrapposti senza Malta fissati tra loro da perni metallici. L’arena del Colosseo, era costituita da un tavolato ligneo cosparso di sabbia di cui è stata ricostruita una piccola porzione dimostrativa situata dal lato orientale. Durante tutto l’Impero il Colosseo ebbe ripetutamente interventi di restauro dovuti a causa di incendi e terremoti. L’ultimo restauro è dovuto a causa di un disastroso incendio nel 217 d.C.Oggi il Colosseo è visitato da tantissimi turisti, infatti dal 1998 al 2015 ci sono stati quasi 30 milioni di visitatori.

Fonte: http://www.archeoroma.com

Carolina, Eleonora, Kyla

Redazione Classe 5^BSPQR
Share this post