UNA DANZA ANDINA

CAPORAL

Il caporal è una danza tradizionale andina che ha avuto origine a La Paz, Bolivia. La prima volta che è stato presentato al pubblico era il 1969 dai due fratelli Estrada Pacheco, i quali si sono ispirati al personaggio del Caporal della danza Saya. La danza ha forti radici e uno stile africane, ed è propria della zona degli Yungas. Nel Giugno del 2011, i caporales uniti con altre danze furono dichiarati Patrimonio culturale e immateriale dallo stato Plurinazionale della Bolivia.

I vestiti originali dei maschi sono: dei piccoli sonagli negli stivali, che quando cammini e salti suonano molto forte, hanno anche una cintura, i pantaloni sono quelli tipo i militari con figure a colori accesi, la maglietta con figure uguali a quelle dei pantaloni ma con una aggiunta di un drago colorato e per ultimo tengono un cappello colorato e con quello si muovono. La femmina invece usa dalla parte sopra una maglietta ma gonfia, colorata dello stesso colore del maschio ma con un’aggiunta di perline grigie, verdi, gialle e rosse. Nella parte di sotto hanno un tipo di gonna corta che si deve muovere molto, hanno anche un cappello con dietro dei nastrini dove il vento le fa muovere e infine dei tacchi alti comodi con il colore del vestito  Per i balli si devono fare delle trecce bellissime e mettere dei nastri con dei pon – pon per tenere i capelli dritti ci serviva della lacca, forcine ed elastici. Per gli  eventi si devono provare le mosse e le posizioni e non sbagliare e alla fine si balla nelle feste e negli eventi. Alcuni ballano in gruppo e alcuni in coppia facendo dei passi bellissimi.

Alessandra

Redazione Classe 5^BUNA DANZA ANDINA
Share this post