Animali e Natura

Le tartarughe e il letargo

4 Feb 2022

Che cos’è il letargo?
Il letargo è conosciuto come il sonno invernale e non è altro che una strategia che gli animali mettono in atto come protezione dal freddo.

Le tartarughe hanno un metabolismo (funzionalità per il mantenimento vitale all’interno degli organismi viventi) che dipende dalla temperatura esterna; per questo, a seconda della specie e dell’habitat (posto/ambiente) in cui si trovano, vanno naturalmente incontro a periodi di ibernazione (letargo invernale) o anche di estivazione (protezione dalle alte temperature estive).
In questi periodi tutte le funzioni vitali dell’organismo rallentano, in modo da determinare un minimo consumo energetico e quindi permettere la sopravvivenza dell’animale anche senza alimentazione ed idratazione ( senza bere/senza acqua).

Le tartarughe ( testuggini, per indicare specie terrestri e d’acqua dolce) in particolare testudo Hermanni e Graeca vanno fisiologicamente in letargo nei mesi più freddi.
Mano mano che le temperature si abbassano gli esemplari di queste specie mangiano sempre meno, fino a cessare totalmente di alimentarsi. Quindi scavano sotto terra fino seppellirsi totalmente.
Rimangono in quella posizione da ottobre e marzo (con variazioni di periodo in relazione alla temperatura esterna).

Anche se può sembrare un lungo pisolino, in realtà si tratta di un periodo rischioso per la tartaruga che si trova ad affrontare, impotente, cambiamenti climatici improvvisi, attacchi di predatori quali ratti o corvi e possibili acutizzazione di patologie latenti. Allo stesso tempo è un periodo molto importante, che da riposo all’organismo e prepara ad una nuova stagione di accrescimento e di riproduzione.

Abbiamo visto che il letargo è un periodo in cui l’equilibrio della tartaruga è molto fragile. La temperatura ideale è compresa tra i 2 e i 10 °C.
La tartaruga deve perdere durante il letargo al massimo il 10% del peso corporeo.
La tartaruga può saltare il letargo?
No, salvo per soggetti malati. Il letargo è una condizione fisiologica della vita della tartaruga che permette all’organismo il riposo per affrontare una nuova stagione di accrescimento e riproduzione. 

La tartaruga si muove poco e non mangia da parecchi giorni, è in letargo?
No, se la temperatura non è tra i 2 e i 10°C la tartaruga non è in letargo.
E’ possibile far passare alle tartarughe il letargo in giardino?
Si, è il metodo più naturale. In questo caso la tartaruga si interrerà spontaneamente quando inizieranno le giornate fredde. Purtroppo con questo letargo non si può avere controllo sui cambiamenti climatici improvvisi e sui predatori (topi, talpe, corvi).

A cura di Stella


CONDIVIDI:

Articoli recenti

Articolo precedente

Articolo successivo