Wonder-Family-Photo-1024x680.jpg

WONDER, un film da vedere

Wonder è un film del 2017 ideato da Stephen Chbosky e tratto dal romanzo con lo stesso titolo di R.J. Palacio. Dice la locandina:
“Se non ti piace quello che vedi, cambia il tuo modo di guardare.”
Si tratta dunque di questo, di educare il proprio sguardo, senza paure o pregiudizi verso chi o ciò che è diverso: sembra facile, ma non lo è affatto.


Il film racconta di August Pullman, il cui soprannome è Auggie, un bambino con una malformazione craniofacciale, che per la prima volta deve andare a scuola. Il preside assegna a tre studenti il compito di far visitare la scuola a Auggie. Uno di loro, Jack, diventa subito un suo grande amico, a differenza di tutti gli altri studenti che lo prendono in giro per la sua faccia deforme. Nonostante venga giudicato da tutti e nessuno voglia stare con lui, Auggie non si fa abbattere e riesce alla fine a trovare dei veri amici.
Dopo diversi avvenimenti, al discorso di fine anno, il preside premia Auggie per essere stato uno studente esemplare per tutti, compagni e professori.
“La grandezza non risiede nell’essere forti, ma nel giusto uso della forza”: questa è, in sostanza, la morale del film, far capire che non si deve giudicare una persona dall’aspetto fisico, ma per quello che ha dentro e sa tirare fuori.
A noi è sembrato un film molto bello e significativo, perché insegna che è un bene non essere tutti uguali. Spesso tendiamo a sottovalutare persone con potenziali diversi dai nostri, ma che in realtà valgono più di quanto crediamo.

(a cura di Martina e Viola S.)

Wonder: il TRAILER

Redazione 3^BWONDER, un film da vedere
Share this post