IMG_7815.jpg

Visita al museo di preistoria

Io e la mia classe siamo andati al Museo di preistoria e abbiamo visto dei fossili, dei choppper e l’amigdala. Poi siamo andati in un’ altra stanza e c’ erano dei quadri bellissimi e c’era una caverna finta, dove si rifugiavano gli uomini della preistoria. (Viola)

La cosa che mi è piaciuta di più sono state le ossa degli uomini primitivi.  Sara, la nostra guida, ci ha spiegato che il cervello degli ominidi è diventato più sviluppato e più grande, mangiando la carne. ( Antonia)

Sono entrato nella stanza del museo e, al centro, c’ era uno scheletro d’ orso che mi è piaciuto molto perché era grande  e sembrava vero!! (Mattia)

Sara (la guida del museo) ci fece vedere dal vivo, un chopper e un amigdala. Io cosi ho capito meglio la differenza. Il chopper è affilato da una parte, l’ amigdala è affilata da due parti, ma in questo caso chi ha creato l’ amigdala aveva il cervello più sviluppato, invece chi ha creato il chopper aveva il cervello meno sviluppato..( Christian L.)

La cosa  che mi è piaciuta di più sono stati i disegni . I disegni rappresentavano tutti gli animali che avevano cacciato. I disegni si facevano sulla pietra,in degli spazi stretti  e difficili da raggiungere e usavano per disegnare polveri mescolate con l’acqua.  (Lapo F.)

Io ero assente perchè a causa  di un piccolo incidente, mi sono rotta il braccio e ora porto il gesso. Però posso disegnare qualcosa sulla preistoria (Sofia)

Abbiamo visto le ossa di un orso che era stato ricomposto. Gli uomini che avevano il cervello più sviluppato, i chopper, e dei sassi sempre piu’ piccoli lavorati e appuntiti per la caccia. (Niccolo’)

Sara, la guida,  ci ha fatto vedere gli strumenti  fatti di  Pietra, che usavano  gli uomini antichi.L’ homo Habilis usava il chopper e l’ homo Erectus usava l’amigdala.Poi abbiamo visto: le ossa degli animali di mammut , di ippopotamo e  d’elefante.(Giulia)

Al museo con i miei amici abbiamo visto gli strumenti che usavano un tempo. Abbiamo visto:le ossa degli uomini antenati,le statue di argilla che rappresentavano delle donne e dei disegni di guerra e di uomini che prendevano il miele.

Alla fine abbiamo fato un gioco con degli oggetti e dovevamo indovinare se dentro una scatola buioa c’era il chopper (Luciano.)

Mi sono divertito quando ho fatto finta che mi mordeva uno scheletro che era finto e poi, quando ho visto il propulsore e l’amigdala dal vivo, mi sono stupito.  (Diego)

Mi sono piaciute le statuette in pietra e in argilla,  perchè erano piccole ed erano solo femmine e grassocce, dove venivano evidenziate seni e pance.  (Duccio )

Durante la nostra visita avevamo una guida di nome Sara. All’ inizio ci ha parlato della storia dell’ uomo e della nostra evoluzione poi ci ha fatto vedere un teschio di australopiteco .(Gioele)

Sara ci ha fatto vedere il cranio degli uomini primitivi e poi ci ha fatto vedere tutte le pietre e come le hanno  fatte diventare appuntite, per difendersi dai predatori feroci e dopo ci ha fatto vedere i disegni che hanno fatto gli uomini primitivi nelle loro caverne, dove si riparavano dal freddo (Giona)

Sara (la guida)ci ha fatto vedere i crani degli uomini primitivi,e come da piccoli sono diventati grandi e più sviluppati.

Ci ha fatto vedere i chopper e l’amigdala.I chopper appuntiti da un solo lato e l’amigdala da entrambi i lati.(Virginia)

La cosa che mi era piaciuta di più era la scatola misteriosa,pensate che ho pure trovato un cranio. Poi c’erano i disegni stickman e se non sapete cosa sono, sono omini stilizzati e c’erano raffigurate le prime guerre e uno che raccoglieva il miele. Secondo alcuni studi dicono che è grazie alla carne che si è sviluppato il nostro cervello. (Lorenzo )

Quando siamo  entrati, la nostra guida che si chiama Sara ci ha detto che ai tempi degli ominidi, dentro le grotte, c’erano gli orsi delle caverne. Gli archeologi hanno trovato delle ossa d’ orso nelle caverne, e infatti c’ era uno scheletro proprio al centro della stanza. Però le ossa non erano tutte dello stesso orso perché sarebbe stato impossibile trovare un orso con tutte le sue ossa e mi sono dimenticato di dire che loro le hanno posizionate come le hanno trovate.  (Lapo P.)

Al museo abbiamo visto il cranio degli ominidi ed erano molto diversi da come siamo noi oggi. La guida, ci ha fatto vedere anche gli attrezzi che usavano, per lavorare la pelle degli animali come: il chopper e l’amigdala ( Carolina. P)

RedazioneVisita al museo di preistoria
Share this post