cibo.jpg

Cibo del futuro: insetti nei nostri piatti

Già oggi per molti paesi, come Africa, Asia, America Latina, mangiare gli insetti a pranzo è normale. E anche se l’ Europa è ultima in classifica, nel giro di qualche anno dovremmo iniziare a considerare cavallette, larve di ape, grilli e molto altro un’ alternativa alla carne e al pesce.

Questo perché?

1)Nel 2030 circa la popolazione mondiale sarà di circa 8 miliardi di abitanti e nutrire tutti potrebbe aggravare problemi ambientali.

2)Gli insetti contengono fino all’80% di proteine in confronto del pollo 24% e del bovino 14%.

3)Sono ricchi di grassi sani.

4)La maggior parte degli insetti commestibili contiene un’alta quantità di ferro.

5)Alcuni insetti come le larve, sono anche ricchi di vitamine e minerali.

6)Gli insetti inquinano meno di qualsiasi altro animale di allevamento.

RedazioneCibo del futuro: insetti nei nostri piatti
Share this post