giallo-Hotel-Bruscia-Niccolò.jpg

LA VACANZA ALL’HOTEL BRUSCIA

Il gruppo d’investigatori di John raggiunse l’hotel BRUSCIA dove avrebbe passato le vacanze invernali.
Una volta arrivati i dipendenti dell’hotel consegnarono loro le chiavi delle stanze: a Michael diedero una stanza al ventunesimo piano, a Jenny una al ventottesimo e a John al tredicesimo.Sistemarono le valigie con dentro i vestiti sufficienti per la settimana che avrebbero passato in hotel a Cagliari.
John chiese a un dipendente dell’hotel : “Scusi dove sono le terme?”
Lui rispose: “A destra della sala pranzo”.
John, Michael e Jenny andarono alle terme e lì trovarono un uomo che stava fissando un altro
che in terra sanguinava.
John chiese alzando la voce “Ma cosa è successo ?…e soprattutto chi è stato?“.
Chinandosi su di lui cercò di capire se il poveretto fosse ancora vivo.
L’uomo trovato sul posto rispose: “No, è morto! E non so chi sia stato ad ucciderlo.”
Allora John disse al suo gruppo che dovevano investigare.
Portarono l’uomo, di nome Mattias, in una stanza per interrogarlo e Michael gli chiese: “ Raccontami quello che hai visto”.
Lui rispose: “ Sono arrivato alle terme, mi sono tolto l’accappatoio ed ho trovato quell’uomo steso a terra.”
Dopo, Jenny interrogò una signora di nome Mary che disse: “Ero al bar con mio marito ed ho sentito uno sparo!”
John infine chiese ad un signore di nome Piero se avesse sentito o visto qualcosa.
Egli rispose: “ Ero in piscina e stavo facendo un bagno.”
Il proprietario dell’ hotel disse che quel giorno non c’erano stati altri ospiti e John rispose: “Tanto so già chi è il colpevole”.
Arrivarono i poliziotti ed arrestarono Piero perché nel periodo invernale la piscina dell’albergo veniva chiusa.
La squadra di investigatori, al completo, poté quindi riposare e rilassarsi facendo un bel bagno alle terme.

A cura di Niccolò

Classe 5CLA VACANZA ALL’HOTEL BRUSCIA
Share this post