Musica

TwoSetViolin

23 Mag 2022

La musica classica ha preso una nuova svolta con loro.

I TwoSetViolin sono un duo australiano di violini di musica classica composto da Brett Yang e Eddy Chen, noto per la loro abilità nel rendere la musica classica più rilevante per un nuovo pubblico attraverso le loro personalità online.

Brett Yang ama il caffè e divertirsi, ma ciò che lo fa svegliare ogni giorno è la sua passione nel rendere la musica classica divertente e rilevante per tutti. Una delle sue esibizioni più importanti è stata al vertice del G20 2014 alla presenza di Obama, Merkel, Rousseff, Abe e altri leader mondiali.
Ha debuttato eseguendo il Concerto per violino di Tchaikovsky nel 2012 con la Queensland Conservatorium Orchestra e successivamente il Concerto n. 4 di Mozart con Corda Spiritus. Da allora ha lavorato professionalmente come violinista nella Sydney Symphony Orchestra, nella Queensland Symphony Orchestra e nella Melbourne Symphony Orchestra.
È stato primo violino dell’Australian Youth Orchestra e della Queensland Conservatorium Symphony. Dopo essersi laureato con lode nel 2013 al Queensland Conservatorium, ha ricevuto la prestigiosa borsa di studio del Brisbane Club. I suoi hobby includono leggere manga, mangiare sushi e nuotare.
Brett non ha paura degli scarafaggi, ma la sua ansia aumenta in presenza di Eddy.

Eddy Chen è apparso come solista con le orchestre Queensland Symphony, Queensland Conservatorium Symphony, Queensland Youth e Corda Spiritus of St Andrews.
Nel 2010 ha ricevuto il primo premio al Queensland Young Instrumentalist Competition ed è stato finalista nel prestigioso National Youth Concerto Competition. Nel 2014 è stato il finalista del Queensland del National Young Virtuoso Award.
Eddy ha ricevuto il Bachelor of Music al Queensland Conservatorium nel 2014, dove ha studiato sotto la guida di Michele Walsh. Mentre era lì, ha vinto diverse borse di studio, tra cui il Brisbane Club Award e i premi Ronald Clifford, Basil Jones Sonata, Owen Fletcher e Paganini.
Come musicista orchestrale, Eddy è un violinista occasionale con la Queensland Symphony Orchestra dal 2011 e con la Melbourne Symphony Orchestra dal 2014.
È stato primo violino della Queensland Conservatorium Opera Orchestra nel 2012 e nel 2014.
Eddy soffre di una forte paura degli scarafaggi, nota anche come katsaridafobia. Raggiungere ciò che era considerato “l’impossibile” dagli attuali standard del settore non è stata pura fortuna.

È stato creato da due giovani ragazzi con la missione di dare a più persone la possibilità di impegnarsi con la musica classica. Ora, con oltre 7.500.000 follower sui social media e oltre un miliardo di visualizzazioni, TwoSet ispira i musicisti di tutto il mondo con umorismo e una “imperfezione” riconoscibile. Il loro lavoro ha portato anche a collaborazioni in video o sul palco con solisti di livello mondiale. Alla fine del 2016, il duo ha rinunciato ai loro posti nelle Orchestre Sinfoniche di Sydney e Queensland e ha iniziato a ospitare spettacoli di commedie classiche dal vivo, incluso un debutto tutto esaurito alla Sydney Opera House. Il loro spettacolo unico nel suo genere offre un’esperienza unica e interattiva, integrando in modo creativo l’umorismo con il recital reale, il tutto mantenendo l’integrità della musica classica.

A differenza di un tipico concerto di musica classica, TwoSet Live attrae un pubblico eterogeneo, inclusi giovani fan e coloro che non sono mai stati a un concerto di musica classica prima. Nel 2017, TwoSet è diventato il primo tour mondiale di musica classica in crowdfunding. Il loro tour mondiale 2017-19 ha rivoluzionato il modo in cui veniva presentata la musica classica, lasciando le persone sbalordite e ispirate. Il loro primo tour mondiale ha preso il via con concerti sold-out in città come New York, Los Angeles, Londra, Hong Kong, Singapore, Toronto, Montréal, Vancouver, Seattle, San Francisco, Chicago, Boston, Filadelfia, Atlanta, Dallas , Houston, Berlino, Monaco, Varsavia, Vienna, Oslo e Helsinki. Il loro sogno è portare la musica classica a più persone e continuare a ispirare la prossima generazione.

A cura di Giulia Maria


CONDIVIDI:

Articolo precedente

Articolo successivo