I nostri pensieri Testi

LETTERA A MARIASOLE (Matilde)

10 Giu 2022

Cara Mari,
Wow, siamo già a giugno! Incredibile vero?!
Durante questo viaggio ne abbiamo fatte di cotte e di crude; quante risate, e soprattutto, quanti pianti!
Bisogna ammetterlo, noi due siamo sempre state amiche, ma fino alla quarta mancava qualcosa… qualcosa come una specie di salto di qualità, un incremento, qualcosa di più speciale di un’amica…
Un’Amicia!
Questa parola non ha bisogno né di virgolette, né di una “i” in meno: un’Amicia resta un’Amicia.
Da lì è cambiato tutto: abbiamo inventato un simpaticissimo saluto, fondato una decina di club “segreti” (come SAVE THE GREEN: solo a pensarci mi cadono le lacrime) e dato vita a innumerevoli giochi che solo noi due potevamo capire.
Poi si sono uniti al nostro duo Dobby, gli Amichètti, gli Amidogghi e le Amidogge, ma la radice di tutto, la copia originale, il punto di riferimento, non potevamo essere che noi due, le Amicie!
Non so te, ma io ho molti buoni motivi per ringraziarti, anzi, troppi! Così, per farla breve, ti ringrazio per avere avuto un ’Amicia come te, grazie! Un giorno aggiungeremo questa parola al vocabolario, che ne pensi?
Con affetto,
La tua Amicia Matilde

P.S.: mi sono dimenticata di dire che siamo telepatiche, ma credo che tu lo sappia già!

A cura di Matilde


CONDIVIDI:

Articoli recenti

Articolo precedente

Articolo successivo