IMG_3239.jpg

Desperaux

Un’avventura piena di emozione

Il mondo è oscuro e la luce preziosa, avvicinati lettore, ho una storia da raccontarti.
Questa storia ha inizio dentro le mura di un castello francese con la nascita di un piccolo topo di nome Desperaux.
Sua madre lo chiamò così per due motivi: perché era l’unico rimasto vivo di un’intera cucciolata e perché aveva un aspetto diverso dagli altri topi; aveva infatti le orecchie grandi il doppio del suo corpo.
Un fatto strano della sua nascita è che nacque con gli occhi aperti, rivolti verso la luce.
I suoi fratelli cercarono di insegnargli come comportarsi da topo.
Lui però aveva anche un carattere diverso da un topo; ad esempio, non mangiava i libri, ma li leggeva ed era curioso, invece che spaventato da tutto.
Un giorno, lui sentì un suono: incuriosito lo seguì e arrivò nella stanza della principessa,
ma si cacciò in un pasticcio!
Si dimenticò della prima regola dei topi: mai farsi toccare dagli umani!
Il problema fu che suo fratello lo vide e lo disse al padre.
Lui ormai era stufo di avere un figlio che disobbediva alle leggi e lo denunciò al Gran Consiglio dei topi.
Loro, arrabbiati, decisero di mandare Desperaux nelle segrete: un posto pieno di disperazione.
Lì lui incontrò un umano, che dal suo punto di vista sembrava enorme!
Ancora non sappiamo come andrà a finire la storia, ma ogni volta che leggeremo una nuova parte ve la racconteremo.
A PRESTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

Scarica QUI La Storia di Meschino

Claudia G. Sofia C.

lauracambiDesperaux
Share this post