stop_al_fumo.jpg

IL FUMO E L’ADOLESCENZA

Ragazzi e fumo: stando alle statistiche, quasi tutti gli adolescenti oggi fumano regolarmente o lo fanno di tanto in tanto.
Il fumo esercita ancora oggi un’attrattiva irresistibile sui più giovani, perché fa sembrare grande e, soprattutto, a scuola chi fuma è in un certo senso il più ganzo.

E’ vero che la maggior parte dei ragazzi che iniziano a fumare sono minorenni e lo fanno proprio per allontanarsi il più possibile dal controllo dei genitori.
L’ingresso alla scuola superiore o in una classe successiva coincide con la sperimentazione della sigaretta, che segna il passaggio verso il mondo degli adulti.
La maggior parte dei ragazzi che fumano inizia all’età di 14-17 anni.
I luoghi in cui vediamo molto spesso fumare sono i luoghi pubblici come: i parchi, spiagge, fermate degli autobus e per strada.

Quest’anno abbiamo partecipato a un progetto contro il fumo chiamato “LIBERI DI SCEGLIERE” proposto dalla LILT.
Il progetto è stato svolto da tutte le classi seconde della scuola Don Milani.
Le classi hanno affrontato l’argomento attraverso varie attività con alcuni professori e hanno fatto interviste a genitori e parenti, create scenette e cartelloni che poi sono stati appesi per la scuola il giorno 31 maggio per la Giornata Mondiale senza Tabacco.
Come copertina dell’articolo abbiamo inserito un’immagine dello striscione da noi preparato.

IL FUMO SECONDO NOI
Tramite il progetto “LIBERI DI SCEGLIERE” abbiamo capito che fumare crea una dipendenza che colpisce persone di ogni età, dai più giovani ai più anziani dalla quale è difficile tirarsi fuori.
Dopo aver visto un video di scienze abbiamo imparato che chi fuma perde le sue difese e quindi si ammala facilmente.

STOP AL FUMO!!!!

A cura di Greta e Caterina

Redazione di ClasseIL FUMO E L’ADOLESCENZA
Share this post