vortex_lancio.jpg

Il lancio del vortex

Il vortex è un attrezzo sportivo usato nelle categorie giovanili dell’atletica leggera.
É fatto di materiale sintetico (plastica e spugna) e la sua forma aerodinamica è costituita da una coda e da un corpo centrale. Il suo peso è 150 grammi. La pedana di lancio è la stessa del giavellotto e vi sono inoltre le stesse regole di lancio.

Esistono vari modi di impugnare l’attrezzo:

– Il più comune è quello con la coda tenuta tra l’indice e il medio, mentre il corpo centrale è adagiato sulla parte inferiore del palmo della mano.

– Il secondo modo vede il corpo centrale posto sul palmo della mano e la coda tra il pollice e l’indice, in modo tale che il pollice sia su un lato dell’attrezzo e le altre quattro dita sul lato opposto.

Il lancio può essere effettuato con o senza rincorsa, a seconda della gara e delle preferenze dell’atleta. La rincorsa viene effettuata attraverso una corsa laterale incrociata. In gara i lanciatori tirano e colui che effettua il lancio più lungo è il vincitore.

L’atleta procede con una corsa laterale caratterizzata da una serie di passi incrociati, utili a piazzarsi nel migliore dei modi per la fase finale di lancio. Nella fase di lancio l’atleta flette velocemente il braccio, il gomito si porta in alto passando vicino alla testa per poi distendersi nuovamente con forza nella direzione di lancio. Il busto dell’atleta partecipa al movimento con una rapida torsione.

A cura di Luisa

Redazione di ClasseIl lancio del vortex
Share this post