veleno.jpg

Corso di Primo Soccorso: avvelenamenti

COSA SONO GLI AVVELENAMENTI?
Per avvelenamento si intende un problema di salute più o meno grave che può presentare molteplici e differenti segni e sintomi conseguenti all’introduzione nell’organismo di varie sostanze, droghe o veleni.
Talvolta la sostanza coinvolta non è un veleno di per sé, ma lo diventa in relazione alla dose assunta (per esempio i farmaci), mentre in altri casi la sostanza è tossica anche a dosi estremamente piccole (per esempio l’amatossina del fungo Amanita phalloides). Tali sostanze immesse nel nostro corpo possono anche ucciderci.

A COSA STARE ATTENTI
Bisogna, ad esempio, stare molto attenti ai farmaci e ai cibi che consumiamo, come i funghi.
Uno dei funghi più velenosi e semplice da scambiare per un fungo mangiabile, è l’AMANITA PHALLOIDES.
Questo tipo di fungo rientra nella categoria dei funghi “MORTALI”.
I funghi possono essere:
– commestibili;
– non commestibili;
– velenosi

AVVELENAMENTO DA FUNGHI
Quando mangi un fungo non commestibile te ne puoi accorgere subito dai dolori come no: in caso dei funghi più velenosi, gli effetti arrivano dopo 3 giorni circa e si capisce perché si diventa gialli, sono presenti vomito, mal di testa, diarrea, mal di pancia e, col passare del tempo, lesioni al fegato e problemi di respirazione.

AVVELENAMENTO DA FARMACI
I sintomi sono molteplici, colpiscono tuttavia l’apparato respiratorio, quello gastrointestinale e cardiaco.

IN CASO DI AVVELENAMENTO…
COSA NON FARE:
– Non lasciare mai farmaci in giro per la casa se ci sono dei bambini.
– Se il prodotto potenzialmente tossico è stato ingerito, non dare da bere o da mangiare nulla (come latte, uova o limone), non indurre il vomito, che raramente è utile e talvolta molto pericoloso.
COSA FARE:
– Andare a far controllare i funghi eventualmente raccolti da un Esperto prima di mangiarli (Mercato Centrale di Novoli).
– Valutare la persona intossicata.
– Se è incosciente, ha difficoltà respiratorie, presenta convulsioni, vomito con sangue, malessere generalizzato, chiamare il 118.
– In tutti gli altri casi, chiamare il Centro Antiveleni

A cura di Mariabeatrice Bejenaru, Gaia Mariotti, Mariagledis Kohilamulla, Edoardo Biscioni

Redazione di ClasseCorso di Primo Soccorso: avvelenamenti
Share this post