pinguini_Vittoria-Martina.jpg

I PINGUINI

Il nome pinguino è di etimo incerto. E’ una specie di uccello che popola l’Atlantico settentrionale.Descrizione
Hanno una testa piccola e arrotondata munita di becco. Sono dotati di piccole ali, ma non riescono comunque a volare. La pelliccia è molto folta ed è impermeabile.
Contrariamente alla classe dei volatili a cui appartengono, non hanno ossa cave (pneumatiche).

Biologia
Tutte le specie di pinguini sono inadatte al volo, ma sono eccellenti nuotatori, in grado di restare sott’acqua in apnea per 30 minuti. Come tutti gli uccelli, il pinguino è un animale omeotermo. I pinguini hanno un corpo tozzo e avvolto da uno spesso strato di grasso, che funge da riserva di cibo e come protezione dal freddo polare.

Movimenti nell’acqua
I pinguini possono muoversi nell’acqua in tre differenti modi:
– nuoto in superficie
– volo subacqueo
– nuoto a focena.

Movimenti sulla terra
Camminano lentamente dondolandosi, e solo sulle discese ghiacciate raggiungono notevoli velocità, lanciandosi in lunghe scivolate sulla pancia. Con quell’andatura sembrano docili, ma possono essere molto aggressivi. Per difendere il compagno o i propri piccoli possono tirare beccate molto forti.

Alimentazione
Si nutrono di pesci, crostacei e piccoli molluschi.

Riproduzione
I pinguini nidificano in colonie, dove ritornano dopo una stagione passata esclusivamente in mare a pescare. La maggior parte dei pinguini inizia a nidificare a marzo-aprile, con l’arrivo dell’inverno polare. Alcune specie costruiscono dei nidi rudimentali, fatti con pietre e piume.

Principali predatori
Tra i principali predatori dei pinguini sulla superficie terrestre ci sono la procellaria gigante, uccello con un comportamento molto aggressivo, gli stercorari, le ossifraghe, i chionidi, i gabbiani e la weka. Questi predatori si nutrono principalmente dei piccoli e delle uova. Per proteggere i propri piccoli, i pinguini stanno costantemente attaccati a loro, e alcune specie hanno trovato una soluzione efficace: nidificare insieme ad altri animali.
Ad esempio, alcune specie come il pinguino crestato nidificano insieme agli albatros, uccelli pacifici che, con un’apertura alare di 3 m, sono abbastanza grandi da tenere alla larga eventuali predatori. Un altro modo, attuato da tutte le specie, è quello dello scambio di turni di pesca tra i genitori: un genitore si occupa della pesca per procurare cibo ai piccoli e uno si occupa di badare ai pulcini. Al ritorno dalla pesca, i genitori si scambiano i ruoli e così via. I suoi principali predatori in mare sono la foca leopardo, l’orca, il leone marino, l’otaria e l’elefante marino.

A cura di Vittoria e Martina

Redazione 2^BI PINGUINI
Share this post