pianoforte.jpg

Il Pianoforte

Ciao a tutti,
sono Gabriele e suono il pianoforte da 1 anno. Sono molto appassionato di questo strumento e oggi vorrei condividere qualche informazione su questo bellissimo strumento.

Prima di tutto dobbiamo dire che è uno strumento a corde.
Ci sono due tipi di pianoforte: il pianoforte a coda e il pianoforte a muro. Questi sono i principali.
Ha 88 tasti, di cui 52 bianchi e 36 neri. Quelli bianchi rappresentano il do, re, mi, fa, sol, la, si, do alto, quelli neri i bemolli o diesis. I bemolli e i diesis, in poche parole, sono delle alterazioni.

L’origine di questo strumento è italiana ed è stato inventato agli inizi del XVIII secolo da Bartolomeo Cristofori.

L’uso di questo strumento è per la musica galante e classica, europea dell’Ottocento, contemporanea, jazz e black music e, infine, per quella pop e rock.

È costituito dalla cassa, dal rivestimento esterno, dalla tastiera, dalla meccanica, dalla cordiera e dai pedali, che servono per allungare la durata del suono.

Spero che vi piaccia questa ricerca. A presto!!

A cura di Gabriele

Redazione 2^BIl Pianoforte
Share this post