herobrine.jpg

Herobrine

Herobrine, personaggio di Minecraft, noto come L’Uomo Misterioso, è un personaggio che si può trovare su Minecraft in modalità Survival, nei posti abbandonati o rovinati durante la notte o nel giorno.
Fa parte dei creepypasta di Minecraft ed è il fratello morto di Notch, creatore di Minecraft, che in seguito fu la Mojang.

In quale versione si può trovare?
Questo personaggio non è presente in tutte le versioni di Minecraft, ma bensì in quelle modificate che girano su internet o in installazioni di pacchetti mod. Markus Alexej Persson aveva pensato se metterlo nel gioco, ma cambiò idea come la Mojang (autrice di Minecraft).

Herobrine ha ispirato molte storie creepypasta e nascite di esseri simili a lui. Può essere rappresentato come personaggio primario, secondario o chiave delle storie. Tra questi esseri abbiamo simili come Herobrina, o Herobrine Femmina, Entity 303, Null, Error, YraniB e Lick.

La storia di Herobrine
La storia narra di questo misterioso utente che ha generato un nuovo mondo, con la modalità Single Player, dove inizia la sua avventura, raccogliendo legna, cibo, attrezzi, armature (tra le quali quella in ferro), finché a un certo punto sentì la presenza di un altro giocatore. Si preoccupò l’utente, perché era strano che fosse entrato un altro utente in Modalità Single Player. Non fece niente, ma alla fine si accorse che aveva incontrato un altro PGN con la skin di Steve, solo che aveva, in differenza dello Steve normale, degli occhi bianchi. Quella era la versione Alpha v1.0.16_02 dove non si poteva trovare un giocatore con la skin di Steve. L’utente, dopo essere morto nella partita, vide un messaggio, Stop!, con il nome di un utente chiamato 404. In seguito l’utente chiamò i servizi della Mojang per il misterioso PGN.

Come si costruisce l’altare di Herobrine?
L’altare di Herobrine si costruisce con blocchi d’oro da 3×3, intorno al centro si mettono torce di redstone, due sottogriglia a colonna in mezzo e si accende il fuoco sopra il pilastro di sottogriglia.

A cura di Gabriele

RedazioneHerobrine
Share this post