contusione_polso.jpg

CONTUSIONI

Contusioni più o meno gravi, almeno una volta nella vita, le abbiamo subite tutti.
Esse, in parole povere, rappresentano il risultato di un evento traumatico che, tuttavia, non provoca la lacerazione della pelle, bensì lo schiacciamento dei tessuti molli sottostanti.

I segni della contusione,in questi casi,sono inevitabili. Nel caso di contusioni di primo grado,l’azione lesiva dei piccoli vasi porta il sangue a fuoriuscire e diffondersi nei tessuti adiacenti,comportando la formazione di quella che,in gergo medico,viene definita ecchimosi,ovvero il comune livido,caratterizzata da dolore più o meno lieve quando si fa pressione sulla parte interessata,che si contraddistingue da una macchia di colore giallo ocra. Le contusioni più gravi,possono invece sfociare nell’ematoma che porta alla rottura dei vasi sanguigni e forma una raccolta di sangue sotto lo spessore del tessuto dell’epidermide.

A cura di Tommaso B.

RedazioneCONTUSIONI
Share this post