sirena_by_mabahe-d3p8etw.jpg

Sirena per un giorno

L’avventura sott’acqua

Alessia era una ragazzina vivace, aveva una grande
Fantasia e il suo passatempo preferito era andare
a passeggiare nel bosco.
Un giorno,durante una di queste lunghe camminate,
stufa dei soliti percorsi, provò ad esplorare un piccolo
vicolo buio nel quale non si era mai addentrata.
Ma dopo poco che lo percorreva si perse e non trovò
più l’uscita.
Improvvisamente vide un varco lo oltrepassò e si trovò
Davanti ad un lago che non aveva mai visto prima.
Udì una voce delicata che cantava una dolce melodia
e subito scorse su uno scoglio una bellissima sirena
dai capelli lucenti come il sole. Appena la bambina la
vide le chiese aiuto, le spiegò il suo problema e la sirena
accettò di aiutarla dicendo: “Io, però non sono mai uscita dall’acqua e quindi conosco soltanto l’uscita dal
fondale.” A quel punto tirò fuori la sua conchiglia magica e trasformò Alessia in una piccola sirena.
La bambina prima di partire chiese il nome alla sirena e questa rispose: “Mi chiamo Marina e ti guiderò in un labirinto tra le acque, dovrai starmi però sempre vicina
per evitare le trappole che ci tenderà la sirena Malvagia,
mia acerrima nemica.” Il percorso fu in effetti lungo, tortuoso e pieno di ostacoli, un vero labirinto sott’acqua, ma le due sirenette riuscirono ad arrivare sane e salve all’uscita, superando con abilità le reti di alghe appiccicose, i vortici risucchianti e gli attacchi dei granchi pizzichini.
Giunti al termine con un tocco di conchiglia Alessia tornò ad essere una bambina e dopo aver ringraziato
la sua nuova amica Marina corse felice verso casa.
Quando la bambina raccontò alla mamma la sua avventura, questa le disse: “Sì certo, ma ora è pronta la vasca, vai a fare il bagno… ma stai attenta a non incontrare una sirena!”
Alessia entrò con un tuffo nella vasca e vide spuntare dall’acqua la coda di Marina!

RedazioneSirena per un giorno
Share this post