gennaio 2014

All posts from gennaio 2014

Vacanze

pattinaggio-sul-ghiaccioQueste vacanze sono state molto belle. Quasi ogni giorno sono uscita di pomeriggio con le mie amiche ed ognuna di queste è stata memorabile. In qualsiasi posto andammo lasciammo sempre tutte le nostre risate e chiacchere di ogni genere. L’uscita che ricorderò con tutto il cuore è stata quando il 22/12/13 al Winter Park. Siamo arrivate e corse subito sulla pista di ghiaccio tutte impaurite saremo cascate un paio di volte anche perché c’era molta gente che ci tagliava la strada oppure ci andavo addosso a vicenda…Oltre a pattinare siamo anche scese giù per una distesa ghiacciata  con i gommoni,inoltre cercavamo di farci le foto mentre andavamo con i capelli su tutta la faccia. Oltretutto mangiando e bevendo finimmo il pomeriggio. Le vacanze sono sempre bellissime sopratutto se passate con i parenti e gli amici.
Sofia Pratesi

Continua
AdminVacanze

Perchè le mamme fanno tante raccomandazioni

mamma immaginePer me le nostre mamme ci fanno tante raccomandazioni perchè le cose che succedono a noi ora, le hanno gia vissute anni fa anche loro; hanno imparato quindi come ci si deve comportare nelle varie situazioni, perchè i nostri nonni, che non sono altro che i loro genitori, hanno a loro volta insegnato loro cosa fare. Quindi, anche
se ci ripetono sempre le stesse cose, per noi molto noiose, che non sopportiamo più di ascoltare e tutte le volte che ce le ripetono non vediamo l’ora che abbiano finito, dovremmo pensare che lo fanno per il nostro bene. Non tanto perchè non si fidano di noi o delle persone con cui usciamo, ma perchè loro le hanno gia vissute e sanno che quando siamo in compagnia a volte non usiamo tanto la testa !!!
“Stai attento quando attraversi la strada, quando cammini stai sulla destra e in fila indiana perchè le macchine sono pericolose, oppure se fai tardi o cose del genere avvisami, se hai qualche problema chiamami”…… Quando non ci sarà nessuno che ce le potrà ricordare, forse ci torneranno in mente e sapremmo come affrontare ogni situazione o problema senza farci prendere dal panico !!!
Un esempio di quando mia mamma mi ha fatto delle raccomandazioni è stato quest’estate al mare quando sono andata ad una gelateria fuori dal residence, dove abitavamo, con delle amiche. Innanzitutto mi ha dato il cellulare e mi ha detto di avvertirla se avessi avuto bisogno, poi mi ha raccomandato di stare attenta quando camminavamo per strada perchè era poco illuminata e le macchine andavano veloci e poi di usare sempre la testa e non fare sciocchezze !
Comunque anche se sono noiose e ce le ripeteranno ancora chissà per quanto, queste raccomandazioni ci serviranno e quando avremo dei figli le insegneremo a loro e così via…PER SEMPRE !
Alessia Ravenni

Continua
AdminPerchè le mamme fanno tante raccomandazioni

LOL.(& co.)

adesivo_300Ormai questa parola viene usata molto, soprattutto da noi ragazzi.
Ma io mi chiedo il perché, cosa c’è di male nel dire hahahaha invece di lol ?
è vero che ci metti meno (anche perché nella tastiera la “L” è appena sotto la “O”,  ma allora puoi scrivere anche haha che ha solo una lettera in più, poi io mi chiedo se c’è una spiegazione logica alla parola lol o se sono solo delle lettere posizionate in modo casuale?
Inoltre lol è “accompagnato” sempre da altre parole inventate, tra cui:
Nuuuuuuuuu!!, che non ha senso, anche perché cambiare la O con una U a me sembra assurdo.
Xché,  ecco adesso si inizia ad usare il X (anche se io ho usato una x) e per chi non lo avesse capito vuol dire “per”.
6↑X, questa è l’ abbreviazione che odio di più e sapete perché?
Perché non c’è neanche una lettera, per molti infatti è il non plus ultra ovvero il meglio del meglio.
Ne esistono molte altre ma non ve le elenco perché sono davvero troppe, insomma spero che abbiate capito con chi stiamo parlando.
Ma non solo si usano abbreviazioni di questo genere infatti ci sono cose come
T.V.B. o T.V.U.M.D.B. (T.V.B.= ti voglio beneT.V.U.M.D.B= ti voglio un mondo di bene) della serie: A.B.C.D.E. e continuo così per 300 volte e scrivo un testo.
Pensate che sia finita qui ?No, abbiamo ancora tutti gli odiosi smile che non sono quelli che conoscono tutti come ad esempio =) o =( ma adesso andiamo nel complicato io né ho visto di assurde nel libro “come si fa” dove c’è davvero di tutto dagli smile a come costruire una tenda con la terra, bellissimo niente da dire, ma torniamo a noi, ad esempio sfogliandolo si nota soprattutto questa: (>”)> che rappresenta un ballerino, si nota soprattutto perché lui ne fa’ più di una, per esempio <(”<)(balla)e poi (>”)><(”<)(ballano) devo dire che c’è davvero tutto il verbo al presente indicativo di ballare e questo mi ha stupito molto, non solo però c’era solo questa ma anche molte altre come d^_^b devo dire che mi piace molto perché è uno degli unici smile che ha anche lettere(d e b) e non solo simboli come nei ballerini.
Ho notato anche che ultimamente si stanno inserendo anche i numeri. Non sono molto usati ma sicuramente da qualche parte c’è qualcuno che ne sta inventando sempre di nuove, per ora comunque la più conosciuta è “sk8” qui l’otto non si legge in italiano bensì in inglese, infatti è skeight che dovrebbe significare skate ovvero l’ abbreviazione di skateboard. Alla fine come avete visto esistono moltissime abbreviazioni o smile che possono dire qualsiasi cosa.

Ettore Verdiani

Continua
AdminLOL.(& co.)

Arte

disegno finestraQuesto disegno, che ci ha fatto fare durante le vacanze di natale la pofessoressa di arte , rappresenta quello che vedo dalla finestra del mio salotto.

La professoressa di arte ci ha fatto anche realizzare un disegno a soggetto personale con lo stile della vettrata gotica, utilizzando delle veline ed un cartoncino nero.

disegno scalato
Alessia Ravenni

Continua
AdminArte

La festa dello Sport

fotoIl 12 dicembre 2013 è stata svolta la festa dello sport dalla scuola media Granacci.
Siamo andati a scuola normalmente abbiamo fatto la prima ora e poi siamo andati a piedi fino al Volta Gobetti dopodiché siamo andati negli spogliatoi,ci siamo preparati e abbiamo fatto entrare i genitori sugli spalti.
Alle 9:30 è iniziato lo spettacolo dove ognuno faceva una dimostrazione dello sport da lui praticato, seguendo il rispettivo ordine abbiamo visto per primo il judo e tutte le cose che richiedevano il tappetino per non farsi male dopo ci sono stati balletti, calcio, pallavolo e atletica.
Io con 3 mie amiche abbiamo fatto un balletto dove lanciavamo soldi finti è stato divertentissimo e devo dire che siamo andate anche molto bene abbiamo usato come canzone barbie girl la quale ci sembrava la più adatta per il balletto.
Dopo la nostra esibizione abbiamo guardato altri sport e ci sono stati anche degli ospiti speciali che sono venuti a parlare dopodiché verso la ventisettesima esibizione c’è stata la nostra cioè la mia e di tutta la mia classe dove abbiamo ballato muevi la colita è stato divertentissimo e ha avuto anche molto successo è piaciuto molto a tutti.
Dopo altrettanti sport siamo arrivati alla fine dove ci sono stati gli sbandieratori doveva finire con il tormentone ma si vede che non c’è stato tempo.
Finita la festa dello sport noi che non facciamo il sabato siamo dovuti rientrare a scuola per l’ultim’ora dove con la professoressa abbiamo letto per un pò un libro e dopo ci ha portato fuori e abbiamo finito il giorno in giardino.
Bianca Ribelli

Continua
AdminLa festa dello Sport

Lo Sci

2fotoLo sci, per me, è uno sport molto divertente perché a me piace sciare e
mi fa ridere quando mio fratello o mio babbo cadono, ma soprattutto mio
fratello perché cade molto spesso e in modo particolare. Il mio babbo mi
dice che so sciare abbastanza bene, ma c’é un problema: noi abbiamo
una casa all’ Abetone, ma spesso il tempo é brutto e quindi non sciamo
come vorremmo, ma quando il tempo é bello con il mio babbo riusciamo
a fare anche otto ore di sci. Le piste all’Abetone sono molto belle e la
maggior parte sono rosse, ma ci sono anche tre nere. Una volta il mio
babbo ci voleva filmare e si mise sul bordo di una pista difficile; prima
scesi io e andò tutto bene, poi fu la volta di mio fratello che é un po’ più
spericolato di me e mentre stava per raggiungerci volle fare un salto e il
risultato fu che perse l’equilibrio e ci prese a me e al babbo storgendoci
le racchette e storgendosi le sue.
Antonio Prestia

Continua
AdminLo Sci

LE VACANZE DI NATALE

coppaLe vacanze di Natale? Certo, con qualche compito in meno sarebbero state  più piacevoli, ma devo dire che in fondo, nonostante tutto, le ho trascorse molto bene! La cosa più bella, più divertente che ho fatto in queste vacanze, è stato il torneo di Rovereto (TN) con la mia squadra di pallavolo! E’ stata un’esperienza indimenticabile, non vedevo l’ora di partire e di trascorrere questi fantastici quattro giorni con le mie compagne di squadra! Devo dire che all’inizio ero molto intimorita, perchè comunque stavo andando incontro a un’esperienza nuova per me. Entrare il primo giorno nel palazzetto della città, pieno di persone, ha suscitato in me fortissime emozioni. Nonostante la tanta paura di sbagliare, ma con la tanta voglia di giocare, vittoria dopo vittoria, siamo riuscite ad uscire dalla palestra l’ultimo giorno con una coppa in mano con scritto 3 classificate…bhè, davvero una soddisfazione incredibile! Ma la vittoria più grande, è stata che alla nostra finale, due squadre da noi sconfitte il primo giorno, sono venute a farci il tifo! E’ nata quindi una grande amicizia tra squadre, che va al di là dell’agonismo sportivo! Purtroppo arriva l’ultimo giorno, ed è ora di tornare a Firenze, tutte felici di aver dato una grande soddisfazione all’allenatore e soprattutto a noi stesse! Il giorno dopo che sono tornata da Rovereto mi sono messa con la testa sopra i libri, pronta (o quasi) a rientrare nel “mondo dello studio”. Passa qualche giorno e si arriva al giorno di capodanno! Bhè, anche questo molto atteso, naturalmente avevo già in mente di farlo con le mie amiche di squadra, perchè con loro mi diverto, scherzo e soprattutto gli voglio veramente tanto bene! Mi sono divertita molto: abbiamo ballato, cantato, scherzato e ovviamente giocato a pallavolo! Queste vacanze non le scorderò facilmente, specialmente il torneo di Rovereto che ha lasciato un segno nel mio cuore.

Asia Bolognesi

Continua
AdminLE VACANZE DI NATALE

La Cavalcata dei Re Magi per celebrare l’Epifania

Meli Befabna 13 con figuranti ridimIl giorno dell’Epifania , sono stata in Centro a vedere 700 figuranti che celebravano la cavalcata dei RE MAGI, un lungo corteo che è partito  da Piazza Pitti per giungere fino al Duomo dove per l’ occasione i Magi hanno portato  i loro doni ai piedi del presepe vivente.
Questa è una rievocazione di   un’antichissima tradizione fiorentina del XV secolo,  dove i figuranti indossano abiti di seta ispirati agli affreschi di Benozzo  Gozzoli  che si trovano nella  Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi.
Questa rievocazione storica ricorda l’occasione  che i Medici ebbero di essere presenti alla riunificazione fra la chiesa latina e quella bizantina.
A completare il corteo anche quest’anno erano presenti i rappresentanti delle comunità etniche della città nei propri abiti tradizionali.
Prima dell’inizio del corteo dei 700 figuranti c’è stata una esibizione del balletto rinascimentale.
All’inizio del corteo si sono aperte le porte dell’atrio principale del Palazzo Pitti e i figuranti hanno cominciato a sfilare. La sfilata e’ cominciato con in testa al corteo I RE MAGI , il RE,  la REGINA, i FALCONIERI, i CAVALIERI fino a poi tutte le varie contrade delle provincie di Firenze antica. E’ stata una manifestazione molto bella ed interessante; devo dire che siamo molto fortunati perché’ non è da tutti vivere in una città’ come Firenze che è ricca di storia, cultura, arte e tradizione.
Melissa Bianchi

Continua
AdminLa Cavalcata dei Re Magi per celebrare l’Epifania

Steve McCurry

images-2In queste vacanze di natale 2013/14 sono stato a Siena a vedere la mostra di un famoso fotografo della National Geographic che mi ha fatto fare un viaggio intorno all’uomo: Steve McCurry. La mostra si divideva in quattro parti, la prima era situata in un corridoio con dei teli che facevano uno zig e zag di foto . Le foto trattavano di volti umani di tutto il mondo, e fra queste c’éra la sua più famosa che ho riportato infondo. La seconda parte é quella che mi è piaciuta di più, era la galleria degli orrori che  parlava della parte negativa degli uomini, le foto erano tristissime, bambini armati; macerie; uomini carbonizzati  e senza arti; animali morti e attentati. Mi è piaciuta di più perché sono foto che i telegiornali non hanno fatto vedere e perché il fotografo deve aver avuto un bel coraggio a scattarle. La terza parte mi ha tirato sù il morale, infatti trattava dell’altra parte dell’uomo. Le foto erano allegre e parlavano anche delle tradizioni del popolo fotografato.La cosa che mi ha colpito é che a differenza della galleria degli orrori qua i bambini scherzano e la gente é allegra, anche la disposizione colpiva perché le foto erano attaccate su una nuvola di cubi. L’ ultima parte era comica, parlava delle feste e delle città più buffe e strane.
Olivieri Pietro

images

Continua
AdminSteve McCurry